Domenica 26 giugno dalle 16.30 alle 18.30 per ricordare l’11°anniversario della beatificazione di don Serafino Morazzone, i volontari dell’associazione Amici del Beato Serafino Morazzone organizzano visite guidate al Museo del Beato Serafino, in via Innominato 2 a Lecco (ingresso dal cancello in via ai Mulini).

 

Al termine delle visite rinfrescante cocomerata per tutti i partecipanti. Le visite partiranno ogni mezz’ora, sono gratuite, con la possibilità di lasciare un’offerta libera
E’ possibile prenotarsi inviando una mail a: museobeatoserafino@gmail.com

 

Don Serafino Morazzone, che aveva fama di santità già in vita, è stato beatificato il 26 giugno 2011, dopo un lungo processo canonico iniziato nel 1864 e proseguito per molti anni, tra pause e riprese dei lavori., che si è concluso con la cerimonia presieduta dal card. Dionigi Tettamanzi a Milano in piazza del Duomo.

 

Il museo del Beato Serafino ha sede nella canonica della chiesa parrocchiale di Chiuso, al piano terra dell’edificio abitato per 49 anni da don Serafino (1747-1822). Nel 1773, appena ordinato sacerdote, don Serafino raggiunse Chiuso, la sua parrocchia di destinazione, e non la abbandonò più. Il museo accoglie al suo interno testimonianze della vita di don Serafino, dei suoi rapporti con Alessandro Manzoni e della venerazione successiva per questa esemplare figura di sacerdote ambrosiano.

 

La canonica di Chiuso è a pieno titolo tra i luoghi manzoniani più autentici di Lecco. Nella sala principale è conservato un affresco del 1867 di Casimiro Radice, che rappresenta la conversione dell’Innominato, scena dei Promessi Sposi ambientata da Manzoni proprio nella canonica del suo amico “buon curato di Chiuso”, celebrato esplicitamente nella prima edizione del romanzo.