Dopo circa due anni di confronto tra l’ASST di Lecco e le organizzazioni sindacali si è raggiunto oggi un importante accordo con UIL FPL, CISL FP, Nursing UP, sui tempi di vestizione per il periodo precedente al Contratto Nazionale di Lavoro sottoscritto il 21 maggio 2018.

Paolo Favini, Direttore Generale ASST Lecco, commenta: “Sono particolarmente soddisfatto che un così complesso confronto si sia concluso positivamente; dico grazie all’impegno di UIL FPL, CISL FP, Nursing UP, che hanno condiviso con noi soluzioni importanti nell’interesse dei lavoratori. Si è lavorato con impegno e spirito costruttivo affinché i lavoratori percepiscano il riconoscimento economico in merito ai tempi di vestizione”.

In linea con le conciliazioni concluse davanti al Giudice del Lavoro di Lecco, da lavoratori patrocinati dalla UIL e dal Nursing Up, l’accordo prevede la retribuzione di sette minuti complessivi per le operazioni di vestizione e svestizione in relazione alla prestazione lavorativa effettivamente svolta nel periodo precedente il 21 maggio 2018, data di vigenza dell’attuale Contratto Nazionale di Lavoro, tenuto conto dei tempi di prescrizioni.

Per i lavoratori che aderiranno all’accordo, il monte ore dovuto sarà retribuito con le competenze del mese di giugno 2022. Conclude Favini: “Altro punto di forza dell’accordo risiede nella volontarietà di ciascun lavoratore che potrà decidere liberamente di aderire all’accordo stesso”.

La FP CGIL, presente all’incontro, si è riservata la possibilità di eventuale adesione nei prossimi giorni di Gennaio: “Abbiamo chiesto già nel 2019 un accordo complessivo per tutto il personale, evitando di passare per le aule di tribunale. L’ipotesi proposta dalla direzione aziendale dell’ASST di Lecco accoglie parte delle nostre richieste, in particolare la proposizione di un accordo valevole per tutti i dipendenti, anche per quelli che non hanno proposto alcun ricorso vertenziale. Interessante è anche la possibilità di prevedere il pagamento delle ore attraverso una singola soluzione nelle competenze del mese di giugno 2023.

L’accordo non è vincolante, infatti saranno i lavoratori a decidere tra l’adesione all’accordo o il percorso vertenziale. Come FP CGIL di Lecco, pur apprezzando lo sforzo profuso dalla dirigenza della ASST nel trovare finalmente un accordo sindacale, abbiamo ribadito la richiesta di arrivare a 10 minuti.

Come FP CGIL abbiamo comunicato la necessità di procedere alla verifica di alcuni aspetti di natura giuridica prima di sciogliere definitivamente la riserva sulla firma dell’accordo. Per adesso registriamo un importante passo in avanti, solo poche settimane fa proporre un accordo sindacale rispetto ai tempi di vestizione sembrava una cosa impossibile, oggi è realtà. Come FP CGIL di Lecco ringraziamo i tanti lavoratori che con tenacia e pazienza hanno creduto nella nostra proposta, che ha sempre posto al centro delle nostre rivendicazioni l’interesse generale di tutti i lavoratori dell’ASST di Lecco”.