È stato presentato ieri nell’Aula Magna del Politecnico il secondo volume dell’opera ‘Lecco e la sua storia’, un’iniziativa promossa dall’Associazione Ex Alunni del Liceo Alessandro Manzoni, con il patrocinio del Comune di Lecco.

Il secondo tomo ripercorre gli accadimenti ‘Dalla crisi del ducato visconteo agli Sforza e al dominio spagnolo’ e segue, a distanza di due anni, quelli raccolti nel primo ‘Dalle origini al dominio visconteo’. “Temevano di non farcela a causa degli eventi che ci hanno coinvolto in questi ultimi lunghi mesi ma, grazie all’impegno e all’abnegazione dell’autore Angelo Borghi e di coloro che hanno collaborato, tra i quali cito Cesare Furlani, Piergiorgio Mandelli e Pietro Sala, oggi con grande orgoglio possiamo presentare il frutto di questo intenso lavoro”, afferma il Presidente dell’Associazione Glauco Cogliati.

Il secondo volume, nel segno della continuità, dopo la dedica del primo agli insegnanti del Manzoni, è questa volta dedicato agli studenti che lo frequentano e che lo hanno frequentato. Tra questi ultimi c’è anche Andrea Vitali che ha fornito, in apertura del libro, il suo personale ricordo del periodo trascorso sui banchi del liceo.

Tornando invece ai giorni nostri, la Preside del Liceo Manzoni Maria Luisa Montagna ha espresso la sua gratitudine ai promotori del progetto per questa iniziativa e per il coinvolgimento di alcuni studenti nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO). L’insegnante di storia dell’arte Laura Polo D’Ambrosio ha rimarcato il valore dell’esperienza sul campo per i suoi studenti che hanno, letteralmente, scritto un pezzo della storia del nostro territorio, che resterà nel tempo. Ha poi introdotto gli otto studenti (Alessandro Ariano, Maria Bonaiti, Giorgia La Torre, Giulia Fumagalli, Chiara Lavinia Cattaneo, Margherita Mirri, Mauro Bai, Elena Lo Monte), che hanno raccontato con emozione il lavoro svolto, concretizzatosi nella realizzazione di alcuni box di approfondimento all’interno del libro e nella correzione delle bozze di testo.

Simona Piazza, Vicesindaco e Assessore alla Cultura e alla Coesione Sociale del Comune di Lecco, è intervenuta alla presentazione ricordando il valore e l’importanza della storia: “Capire da dove veniamo ci aiuta a capire chi siamo oggi e a tracciare le linee del futuro. Parlare della storia di Lecco significa parlare di noi e ci aiuta a sentirci parte di una comunità, perciò ringrazio tutti coloro che hanno preso parte a questo progetto”.

L’autore Angelo Borghi, punto di riferimento per lo studio e la ricerca storica su Lecco e il suo territorio, ha ribadito la straordinaria capacità dell’arte di comunicare senza la parola e ha poi raccontato alcuni aneddoti tratti dal libro.

Per informazioni e prenotazioni del primo e del secondo volume dell’opera ‘Lecco e la sua storia’, è possibile chiamare la segreteria dell’Associazione Ex Alunni del Liceo Alessandro Manzoni ai seguenti recapiti: 347 5326561 o 335 6145646.