Il Lecco chiude l’anno nel migliore dei modi battendo al PalaRogeno per 2-0 l’Arzignano. 11^ giornata di andata per il girone A di Serie A2 e blucelesti costretti a rinunciare a Scarpetta e Picallo per squalifica, ma capaci di mettere in campo un gran carattere contro un avversario insidioso. I 3 punti conquistati valgono un Natale al 2° posto in solitaria e coronano un 2021 veramente straordinario per mister Parrilla e i suoi ragazzi. A segno Joao e Garcia Rubio.

La cronaca del match si apre al 2′ con un diagonale dalla sinistra di Sanchez e palla sull’esterno della rete. Al 3′ il primo spunto ospite con Marcio, classe ’67 vera e propria icona del futsal, al tiro centralmente. Dalla parte opposta diagonale alto dalla destra di Joao. Gara dai ritmi altissimi, con entrambe le squadre pericolose ma poco incisive in avanti. Al 6′ Molaro non trova la porta da ottima posizione, mentre 2′ più tardi Sardella, in scivolata sul secondo palo, manca la deviazione vincente.

Lecco vicino al vantaggio al 12′, ma prima Pozzi respinge il diagonale di Garcia Rubio dalla sinistra, poi quello di Hartingh dalla fascia opposta. Al 16′ conclusione insidiosa di Felipinho con palla a lato. Il risultato si sblocca a 34″ dalla fine, quando capitan Hartingh è imprendibile sulla sinistra, palla in mezzo per Joao che firma l’1-0.

La ripresa si apre con Solosi che devia in angolo un pericoloso diagonale di Felipinho dalla sinistra. Subito dopo Sanchez deve fare i conti con Pozzi che gli mette in angolo il suo tiro di prima intenzione, dopo un pallone recuperato da Garcia Rubio. Dalla bandierina Hartingh pesca Joao e palla fuori di pochi centimetri. Lo stesso Joao si fa ipnotizzare dal portiere ospite a tu per tu, mentre al 7′ Marcio ci prova al volo con palla fuori. Al 10′ applausi per il Lecco: Joao triangola in velocità con Garcia Rubio sulla sinistra e vede il suo tiro infrangersi sul palo. Passa 1′ e Hartingh calcia alto con Pozzi fuori dai pali. L’Arzignano è pericoloso con Felipinho sugli sviluppi di un corner, ma lo stesso numero 10 si vede fischiare a 16′ il sesto fallo di squadra con conseguente tiro libero per il Lecco.

Si incarica della battuta Garcia Rubio, la palla termina sul palo e poi di nuovo tra i piedi dello spagnolo che viene steso da Marcio in area, ma per gli arbitri è tutto regolare. I vicentini provano a spingere con il portiere di movimento, ma Solosi è attento su un paio di loro conclusioni. Nel finale altro palo di Joao, poi a 3″ dal termine arriva il 2-0 di Garcia Rubio che pone fine alle ostilità.