Questa notte e domani, mercoledì 8 dicembre, sono previste perturbazioni di carattere piovoso e nevoso che interesseranno anche la città di Lecco. A questo riguardo il Comune di Lecco ha previsto un piano di intervento dettagliato, che coinvolge una serie soggetti e mezzi operativi, già allertati e in parte in azione.

Gli interventi passeranno attraverso la salatura di strade e marciapiedi già a partire dalla giornata di oggi e proseguiranno, nel corso della notte, a seconda dell’intensità delle precipitazioni, con la pulizia, prima, delle strade a maggiore percorrenza e site a quota maggiore (rioni alti di Lecco) e poi delle strade secondarie. Sarà inoltre effettuato, con particolare cura, lo spazzamento dei punti strategici, nei pressi dell’ospedale, della stazione, etc. A questo seguirà la pulizia a mano dei marciapiedi.

“La neve in città comporta un grande esercizio di pazienza e ci obbliga a un rallentamento nelle nostre attività e abitudini – sottolinea il sindaco Mauro Gattinoni, che rimarca quale contributo fondamentale tutti i cittadini di Lecco possano e debbano dare in questi casi.

Ricordo che lo spazzamento e la pulizia di fronte ai negozi e agli ingressi delle abitazioni spetta ai singoli cittadini, ai quali mi rivolgo per chiedere la consueta collaborazione. Invito inoltre – prosegue il sindaco – a ridurre il più possibile gli spostamenti: raccomandazioni ovvie, che tuttavia vale la pena di reiterare per minimizzare i rischi di incidenti”.

Attivo dal mese di dicembre di quest’anno anche il nuovo canale Telegram Emergenza neve, al quale è possibile iscriversi, per avere aggiornamenti in tempo reale sul tema: t.me/comunenevelecco

Potrebbero verificarsi anche dei disservizi nella raccolta dei rifiuti: a questo proposito, le raccolte eventualmente non effettuate saranno recuperate nell’ambito delle 24/48 ore seguenti, sulla base dell’andamento della perturbazione e delle squadre disponibili. L’invito è inoltre ad esporre la frazione umida nel rispettivo bidoncino.

I parchi pubblici e i cimiteri resteranno chiusi preventivamente nei giorni 8 e 9 dicembre per verifica delle alberature. Permarrà il rischio ghiaccio per i successivi 2-3 giorni.