Terminata nel primo pomeriggio di ieri la tradizionale consegna delle mele di San Nicolò ai bambini delle scuole dell’infanzia di Lecco. Le mele, come ogni anno, sono state donate dall’Amministrazione comunale di Lecco, attraverso il supporto della ditta che gestisce il servizio di refezione scolastica, e grazie alla collaborazione dei “nonni” dell’Associazione Volontari Pensionati di Lecco e del Giglio di Pescarenico, che hanno lavorato al loro confezionamento negli spazi messi a disposizione dalla Parrocchia di Pescarenico, oltre che di Cesea, che ha curato la distribuzione dei doni. In corso in queste ore anche la consegna delle mele alle scuole primarie di primo grado a cura di Aido Lecco.
Così l’asessore all’Educazione e sport del Comune di Lecco Emanuele Torri: “La tradizionale consegna delle mele di San Nicolò da parte dell’Amministrazione quest’anno si arricchisce di un valore importantissimo: quello della Comunità educante. Educare è anche consegnare le tradizioni alle generazioni dei più giovani: ecco perché acquisisce particolare significato il fatto che le mele consegnate alle scuole dell’infanzia paritarie e statali siano frutto di un lavoro di squadra, che ha coinvolto state i volontari dell’AVPL nel confezionamento e nella consegna i dipendenti di Cesea.
Un particolare ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo significativo momento, e in particolare al Giglio, che ha coordinato tutti i vari passaggi, all’ufficio istruzione del Comune di Lecco e alla ditta appaltatrice del servizio mensa Dussmann, che ha regalato le mele. Ognuno di questi attori ha svolto il proprio ruolo con l’intento di trasmettere il valore del dono, così ben espresso anche dal tradizionale racconto di San Nicolò”
Nelle immagini la consegna avvenuta nel primo pomeriggio di ieri alla scuola dell’infanzia Antonio Corti di Pescarenico, dove i bambini e le insegnanti hanno riservato alla piccola delegazione una calorosa accoglienza.
2112 mele sannicolo
2112 mele sannicolo 3