Lecco, 29 novembre 2021. Importante appuntamento scientifico quello che si è svolto sabato 27 novembre, a Lecco, presso l’Aula Magna della sede territoriale del Politecnico di Milano. Si è discusso della Radioterapia dell’ASST di Lecco e delle più importanti patologie neoplastiche prese in carico dalla struttura.

All’evento hanno partecipato, fra gli altri, i professori Stefano Arcangeli dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, Michela Buglione di Monale dell’Università degli Studi di Brescia e Barbara Alicja Jereczek dell’Università degli Studi di Milano oltre a numerosi specialisti dell’azienda lecchese e delle principali radioterapie della regione. Ha presenziato ai lavori anche il professor Stefano Magrini, professore ordinario di radioterapia dell’Università degli studi di Brescia, ex presidente AIRO Nazionale. Il convegno è stato patrocinato dall’Associazione Italiana Radioterapie e Oncologia clinica (AIRO), dal Collegio Direttori di Radioterapia Lombardia (CODRAL), dall’Associazione Italiana Tecnici di Radioterapia Oncologica (AITRO) e dall’Associazione Italiana di Fisica Medica.

Paolo Favini, Direttore Generale ASST Lecco
“Nel 2000, in Via dell’Eremo a Lecco, è stato inaugurato il nuovo presidio ospedaliero cittadino “Alessandro Manzoni”. Fra i primi reparti attivi, la Radioterapia. Oggi possiamo parlare di una struttura all’avanguardia dotata, recentemente, di apparecchiature di ultimissima generazione in grado di erogare le più moderne tecniche di cura per pazienti con neoplasie”.

Carlo Pietro Soatti, Direttore Unità Operativa Complessa Radioterapia ASST Lecco
“L’appuntamento è stato rivolto a specialisti del settore, con relatori di alto livello. Nell’incontro sono state esaminate le indicazioni attuali, le migliori scelte di cura di oncologia radioterapica e si è discusso degli sviluppi in questi ambiti. Sono stati presentati i nuovi studi internazionali e nazionali che vedono coinvolta sempre di più la Radioterapia come fondamentale momento di cura di diverse neoplasie. Le tecniche innovative possono spesso sostituirsi alle procedure chirurgiche con minori effetti collaterali e con le stesse, se non migliori, possibilità di guarigione. La maggior parte di queste procedure possono, o potranno essere, erogate anche dalla Radioterapia di Lecco. Per questo l’aggiornamento del nostro personale è indispensabile per poter offrire la miglior cura possibile, ottimizzare l’offerta di trattamento, confermare – ove necessario – le indicazioni e i protocolli in uso o di nuova introduzione, acquisire le conoscenze necessarie per poter implementare nuove tecniche. All’evento hanno preso parte oltre 80 specialisti da diversi centri, anche da fuori regione.
Nel corso di questo importante evento poi, abbiamo deciso di ricordare anche i vent’anni di attività del nostro reparto. Erano presenti colleghi che hanno lavorato con noi e che ora, per svariati motivi, operano in altri altrettanto importanti centri della Lombardia. Abbiamo ricordato tutti gli uomini e tutte le donne che partecipato alla crescita di questo reparto e chi, purtroppo, ci ha lasciato troppo presto”.

Durante il convegno si sono inoltre svolte le votazioni per il rinnovo del consiglio direttivo del Collegio Direttori di Radioterapia Lombardia (CODRAL), che ha visto la nomina del Professor Magrini quale Coordinatore e il rinnovo del consiglio direttivo regionale dell’Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica clinica (AIRO) – sezione Lombardia – che ha eletto Carlo Pietro Soatti, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Radioterapia dell’ASST di Lecco, nuovo Coordinatore della divisione lombarda.