E’ stata una settimana di controlli intensi per la Polizia di Stato che, grazie ai poliziotti della Stradale di Monza e di Lecco, ha effettuato una decisa attività di verifica e controllo dei conducenti transitanti sulla “Valassina”, la SS36, dalle porte di Monza/Milano, sino a quelle di Lecco/Sondrio.

I controlli, non finalizzati al mero aspetto sanzionatorio, sono stati focalizzati sul rispetto dell’ordinanza dell’ANAS (ente proprietario della strada) e sono stati compiuti con l’obiettivo di sensibilizzare l’utenza sull’importanza dell’efficienza del veicolo in generale e, in particolare, quando le condizioni climatiche diventano difficoltose.

Il fine principale è stato quello di voler far chiarezza sulle situazioni critiche per il veicolo (per gli pneumatici, per es: in pessime condizioni o logori, di dimensioni non conformi a quanto indicato nella carta di circolazione, di tipologia diversa tra avantreno e retrotreno, non adatti al periodo invernale, troppo o poco gonfi etc.) in cui l’utenza si possa trovare e che potrebbero essere agevolmente affrontate per tempo, in condizioni di serenità, evitando il pericolo di incidenti stradali.

Durante i controlli, il personale di polizia, oltre a verificare la presenza delle dotazioni invernali, ha fornito utili ragguagli e consigli proprio alla luce della prevenzione del fenomeno infortunistico.

I controlli sono stati estesi a circa 117 autovetture, lungo la tratta della Valassina che dalla provincia di Milano giunge alle porte della provincia di Sondrio (tratte vigilate dalla Sezione di Monza e di Lecco).
Le sanzioni sono state circa 50, la metà delle quali attinenti all’assenza di dotazioni invernali a bordo o installate, mentre la restante metà per inefficienza del veicolo sotto vari profili.

Nel ricordare che le dotazioni invernali, sono obbligatorie a far data dal 15 Novembre e sino al 15 Aprile, ove è stata emessa l’ordinanza dispositiva e che l’obbligo scaturisce anche se non vi è la presenza di neve in corso, si informa che tali controlli proseguiranno nelle prossime settimane al fine di garantire la sicurezza della circolazione anche ove eventi atmosferici impegnativi possano rendere difficoltosa la percorribilità stradale.