Torna dopo la forzata interruzione dovuta alla pandemia, “Una città sul palcoscenico”, la rassegna di teatro amatoriale organizzata dall’Associazione Cenacolo Francescano in collaborazione delle compagnie amatoriali di Lecco.

Quella che inizia sabato 27 novembre alle ore 21 è la 26^ di questa storica e fortunata rassegna che ha visto calcare il palcoscenico del teatro di Piazza Cappuccini,3 almeno una ventina di compagnie della città e del territorio nell’arco di un quarto di secolo. 26 anni sono tanti ma sono soprattutto il segno di una presenza di appassionati del teatro che, ritagliando tempo e dedicando impegno, hanno coltivato il loro interesse per il teatro e fatto divertire il pubblico che ha assistito alle loro esibizioni.

Sono tanti gli attori che hanno recitato durante questi lunghi anni mettendo in scena testi di autori del teatro con la “T” maiuscola ma anche testi di appassionati autori del teatro amatoriale, “Una città sul palcoscenico” rappresenta una importante vetrina delle produzioni delle compagnie amatoriali della nostra città. La rassegna è un esempio di passione, di impegno e di professionalità, che vuol dire fare bene anche e soprattutto le cose per le quali non si è remunerati se non dal calore e dall’applauso del pubblico.

La 25^ rassegna doveva essere un po’ speciale per il traguardo raggiunto ma sì è interrotta a causa della pandemia al terzo dei nove appuntamenti previsti. Le varie compagnie in questi lunghi mesi di chiusura si sono confrontate, hanno discusso e mosse dal desiderio di riappropriarsi del palcoscenico, hanno deciso che anche per loro era arrivato il momento della ripresa e così è stata allestita con l’apporto di tutti questa nuova rassegna.
Tutte le informazioni sugli abbonamenti, l’acquisto dei biglietti, che può essere fatto anche online, li trovate sul sito www.teatrocenacolofrancescano.

La biglietteria è aperta nei giorni di mercoledì dalle 15 alle 17.30 e di sabato dalle 15 alle 18.30, naturalmente i biglietti si possono acquistare anche un’ora prima dell’inizio dei singoli spettacoli. È però importante presentarsi in teatro in anticipo sull’orario di inizio per poter effettuare il controllo del Greempass e compilare il modulo con cui ogni spettatore comunica, nel rispetto della privacy, il proprio nome e recapito telefonico che per norma devono essere conservati per 14 giorni e che verranno distrutti dopo tale periodo.