Sabato 27 novembre, alle ore 17, presso la Canottieri Lecco, avrà luogo il vernissage inaugurale dell’esposizione di ritratti realizzati dal pittore Afran per iniziativa di un gruppo di amici, a sostegno di una iniziativa con finalità sociali e sanitarie.

Afran è nome d’arte di uno scultore, pittore, performer della Repubblica del Camerun; dal 2009 vive e lavora in Italia, nella provincia di Lecco, dove ha stabilito il suo atelier. Le problematiche identitarie nella contemporaneità costituiscono il suo campo investigativo. Ha ricevuto premi e riconoscimenti internazionali. La sua consolidata collaborazione con la galleria MAEC lo porta nel 2019 a partecipare alla mostra PEIS WORLD nell’Arsenale di Venezia.

Afran ha realizzato per l’esposizione alla Canottieri una settantina di ritratti “con fantasia” di cittadini di ogni età residenti nella città di Lecco e nei più vicini Comuni sul ramo terminale del Lario ed il conseguente corso dell’Adda. E’ stato impegno del lavoro di Afran cercare tra tutti “i segni” di una storia e di una tradizione che si proietta lungo tutto il secolo Duemila, con rinnovate motivazioni e nella fedeltà di uno spirito radicato di libertà e di progresso. La maggior parte dei ritratti è stata realizzata nell’ospitale “salone” di un noto coiffeur lecchese, in corso Martiri della Liberazione.

La mostra sarà aperta tutti i giorni,dalle 17 alle 19, sino a domenica 4 dicembre. Durante l’esposizione saranno accolte le donazioni dei cittadini per acquisire le opere esposte, mentre sarà possibile solo l’ultimo giorno ritirare il proprio ritratto. Le donazioni ricevute saranno interamente devolute a sostegno di una ragazza fortemente disabile e bisognosa di cure continue, di cui si sta occupando la comunità parrocchiale di Vercurago e Pascolo, in provincia di Lecco.