Nel pomeriggio di ieri venerdì 19 novembre u.s., in Lecco città e zone limitrofe, a seguito delle determinazioni assunte in sede di apposito Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi presso la Prefettura – U.T.G. di Lecco, personale della Polizia di Stato della Questura cittadina (Squadra Mobile, Squadra Volanti e Polizia Amministrativa), con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, di un’unità cinofila antidroga di Milano e di personale della Sottosezione Polizia Ferroviaria di Lecco, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere ogni forma di reato, in particolare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e quello dei comportamenti violenti di gruppi giovanili in alcune zone della città.

Nel corso del servizio sono stati effettuati controlli nelle principali vie e piazze del centro cittadino, con particolare attenzione alla zona della stazione ferroviaria di Lecco, controllati alcuni esercizi commerciali ed effettuato un mirato posto di controllo in questa Piazza Cappuccini.

In particolare, in un locale sito in Corso Bergamo di Lecco venivano controllati alcuni avventori ed il titolare sanzionato per la mancata esposizione del cartello “vietato fumare”; in un altro esercizio pubblico sito in zona stazione di Lecco, venivano controllati vari avventori e sanzionato il titolare per aver violato la prescrizione di verificare il possesso del “green pass” ai clienti che accedono agli spazi al chiuso destinati alla somministrazione, nonché sanzionata una cliente in quanto inottemperante alla prescrizione relativa al possesso del “green pass” per poter accedere agli spazi al chiuso per il consumo al tavolo.

in un altro locale sito in via Resinelli, dal controllo avventori sono emersi alcuni soggetti di nazionalità albanese, con vari precedenti penali. Nel comune di Calolziocorte, inoltre, venivano controllati alcuni avventori all’interno di un locale e multato il titolare per mancata esposizione all’ingresso del cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale stesso.

Durante il servizio sono state identificate complessivamente nr. 56 persone, controllati n. 12 veicoli e n. 4 esercizi pubblici.