Trovano spazio nel ricco calendario promosso in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne del 25 novembre l’iniziativa “Per un filo Rosso – Anche i giovani si attivano sul tema della violenza contro le donne”, un’opportunità, per riflettere su questo delicato tema di cittadinanza attiva, promossa dall’Informagiovani del Comune di Lecco, in collaborazione con alcuni ragazzi e associazioni giovanili del territorio (Vibes, Hidamora, APS Contatto, Legambiente Lecco Onlus, Consulta Giovanile Valmadrera).

Tre i momenti, lungo i quali si snoda l’iniziativa. #perunfilorosso – Campagna social: un invito a tutti i ragazzi e le ragazze a postare sul proprio profilo Instagram una foto con un accessorio rosso mettendo come hashtag #perunfilorosso e a taggare Informagiovani Lecco per essere ricondivisi con l’obiettivo di creare una campagna di comunicazione social contro la violenza di genere che nasca dal basso, dalla creatività dei ragazzi.

Per un filo rosso – Anche i giovani riflettono sulla violenza di genere: un confronto a tema con la psicologa e psicoterapeuta Valentina Tollardo, vicepresidente dell’associazione Alice Onlus, in programma alle 9 presso la sala riunioni del centro civico Sandro Pertini di Germanedo, in via dell’Eremo 28. Per partecipare è necessaria la prenotazione da effettuare online al collegamento https://bit.ly/30enESB. La conferenza verrà anche trasmessa in diretta Instagram sul profilo informagiovani_lecco

Per un filo rosso – Anche i giovani scendono in piazza contro la violenza sulle donne: una performance artistica di sensibilizzazione che troverà spazio alle 15 in piazza XX settembre e sarà inaugurata da un’esibizione di danza su struttura aerea di Marta Ratti dell’associazione APS Contatto. A seguire sarà possibile assistere a esibizione di parkour proposte dai ragazzi di Hidamora, con musiche a cura dell’associazione Vibes e lettura di poesie. Al termine dell’evento verrà distribuito ai presenti un simbolico nastrino rosso.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il servizio Informagiovani al numero 0341 493790 o all’indirizzo informagiovani@comune.lecco.it , oltre che su Facebook e Instagram.

Commenta così l’assessore alla Famiglia, giovani e comunicazine dle Comune di Lecco Alessandra Durante: “L’unico colpevole di uno schiaffo è chi lo dà non chi lo riceve. Dire ‘no’ ad ogni forma di sopruso e di prevaricazione. Questo è il messaggio che vogliamo trasmettere, soprattutto ai giovanissimi, alle prese con le prime relazioni di gruppo e sentimentali, quelle attraverso le quali si formano la propria idea di cosa sia un rapporto sano e cosa sia una relazione tossica. Purtroppo ancora oggi più di un terzo delle donne che subiscono violenza fatica, per mille ragioni, a denunciare. La percentuale si alza se pensiamo alla violenza psicologica o economica.

Sono forme di violenza che si nascondono dietro gesti più sottili e ambigui che non lasciano segni sulla pelle: le minacce, le umiliazioni, le intimidazioni, le limitazioni alla libertà di scegliere chi frequentare, dove andare, come vestirsi. Fenomeni sui quali c’è una minore consapevolezza e una maggiore tendenza alla giustificazione. Proprio per questo rappresentano comportamenti sui quali dobbiamo assumerci la responsabilità di parlarne ai ragazzi ma anche ai bambini, per dare loro fin da subito gli strumenti per riconoscerli e denunciarli”.