Mercoledì 3 novembre 2021 la scuola primaria “Torri Tarelli” di Chiuso (IC Lecco 1) festeggia i 60 anni dalla sua fondazione. Appuntamento alle ore 10.30 nel cortile della scuola dove si terrà un momento di festa con tutti gli alunni e il Dirigente Scolastico.

Alunni ed insegnanti hanno scelto di celebrare il passato e aprirsi al futuro con alcune importanti novità nell’esperienza didattica.

Nel corso della giornata dell’anniversario i bambini saranno impegnati in attività laboratoriali che permetteranno loro di viaggiare nel tempo per vivere quella che era la scuola dei loro nonni. L’evento sarà l’occasione per annunciare un’importante novità: il plesso entra nella Rete nazionale delle “Scuole Senza zaino”. A partire dal prossimo anno scolastico 2022/2023 le famiglie avranno a disposizione un nuovo modello pedagogico che considera il bambino nella sua globalità, attivando tutte le intelligenze possibili affinché ognuno trovi la sua strada per crescere e dando molta importanza all’organizzazione degli spazi di insegnamento/apprendimento.

“Si tratta di un progetto – commentano le insegnanti della Torri Tarelli – che mira alla realizzazione di una scuola in cui è diffuso lo spirito della condivisione e dell’accoglienza.

È fondamentale dare fiducia ai bambini spronandoli ad organizzarsi e a fare da soli; in parallelo stiamo costruendo una scuola in cui insegnanti, alunni, genitori collaborano per costruire una comunità aperta al territorio”.

La sperimentazione della scuola “Senza zaino” è già partita con l’anno scolastico in corso, grazie alla disponibilità del Dirigente – dott. Vittorio Ruberto – che ha creduto fin da subito a questo nuovo progetto insieme al corpo docente. Le giornate di open day, in programma nelle prossime settimane, saranno l’occasione per raccontare – partendo proprio dall’esperienza dei piccoli alunni di Chiuso – come sta cambiando la proposta scolastica.

“Vogliamo cambiare per crescere – concludono le insegnanti – e sappiamo che questo è possibile solo grazie al lavoro di tutte le persone che sono “passate” dalla primaria di Chiuso e certamente continuano ad avere a cuore anche il futuro della nostra scuola”.