“Come forze politiche ringraziamo il Presidente della Provincia Claudio Usuelli per il lavoro che ha svolto alla guida dell’ente provinciale. Un ente che ha affrontato in questi anni un difficile periodo a causa della scarsità di risorse umane e strumentali conseguenti all’applicazione delle disposizioni previste dalla sciagurata Legge Delrio.

Oggi, grazie all’impegno di Usuelli e dei Consiglieri provinciali delegati, l’ente Provincia è tornato ad essere un punto di riferimento importante per tutti i Comuni del nostro territorio. Rimangono ancora sul tavolo sfide, su tutte le Olimpiadi 2026, che, come territorio, dobbiamo affrontare per cogliere opportunità e finanziamenti ulteriori, rispetto agli oltre 300 milioni di euro stanziati dallo Stato Centrale e da Regione, che altrimenti rischiano di essere dirottati verso altre province.” Dichiarano Daniele Butti, Referente provinciale della Lega – Salvini Premier, Fabio Mastroberardino, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia e Davide Bergna, Coordinatore provinciale di Forza Italia.

“Nonostante i recenti risultati elettorali amministravi ci vedano vincitori in ben 15 Comuni rispetto alle sole 3 amministrazioni conquistate dal centrosinistra, per essere pronti a far sentire con forza, in ogni tavolo istituzionale, la voce del lecchese, riteniamo sia auspicabile e rappresenti un valore aggiunto proseguire nel metodo con il quale si è arrivati alla candidatura di Usuelli, quale Presidente di entrambi gli schieramenti politici. – Proseguono i coordinatori provinciali del centrodestra. “Un’esperienza amministrativa che, a differenza di chi la guarda con un bieco giudizio partigiano, si è dimostrata, con il lavoro quotidiano, virtuosa nel risolvere problemi che da tempo giacevano negli uffici provinciali”.

“La Presidenza Usuelli è una scelta che rivendichiamo con orgoglio perché, grazie a quest’azione comune tra le forze politiche, si è costruita una Provincia che, da ente vuoto, è divenuto una solida Casa per tutti i Comuni Lecchesi” – spiegano i referenti di Lega, Fdi e Fi- “Abbiamo apprezzato e ne condividiamo l’intento dell’appello redatto da alcuni Sindaci che delinea i principali nodi da sciogliere per il territorio e ne sposiamo il metodo di individuazione per il Candidato Presidente. Ora il Partito Democratico chiarisca quale scelta metodologica vuole attuare nell’individuazione del successore di Usuelli”.

“Qualora nel centrosinistra prevalesse uno spirito unicamente orientato a mettere bandiere di partito sulle istituzioni per risolvere problemi interni tra le diverse correnti, in sfregio all’interesse collettivo del territorio, soddisfando così l’ego di chi vuole competere a tutti i costi, siamo pronti ad individuare un candidato, comune tra le nostre forze politiche con solide basi amministrative, che rappresenti il migliore profilo possibile da sottoporre al giudizio degli amministratori locali del territorio. Affronteremo la sfida con una serenità rafforzata dalle recenti elezioni comunali, che ci hanno visto prevalere come coalizione in comuni storicamente di centrosinistra”. Concludono Daniele Butti, Fabio Mastroberardino e Davide Bergna.