Lecco, 4 ottobre 2021 – Le nostre città devono diventare nature-positive e amiche del clima: è con questo messaggio che il WWF Italia lancia la quinta edizione di Urban Nature in vista della manifestazione che animerà i grandi e i piccoli centri in tutta Italia in occasione della Festa della Natura in città, prevista per quest’anno domenica 10 ottobre.

Quello che arriva da tutti gli angoli del nostro Paese è un messaggio di riscatto e resilienza per avere città con più natura, più salubri e più sicure nell’epoca della pandemia da COVID e dei fenomeni estremi causati dal cambiamento climatico. Quest’anno la Festa della Natura in Città del WWF arriva alla vigilia di un momento importante a livello su scala globale, l’apertura (lunedì 11 ottobre) della Conferenza delle Parti sulla Biodiversità (a Kunming in Cina), convocata per arrestare e invertire la curva della perdita di natura.

Nel corso delle iniziative di Urban Nature famiglie, bambini, giovani, studenti, appassionati di natura, il 10 ottobre daranno vita ad azioni concrete per tutelare, valorizzare e incrementare la biodiversità urbana. Protagonisti gli attivisti del WWF ma anche le decine di realtà civiche attive sul territorio in difesa della natura che daranno vita a visite nei parchi e nelle aree verdi, giochi, mostre, pulizia e sistemazione delle aree naturali, attività di citizen science e di citizen conservation, guerrilla gardening e urban painting.

A livello locale, nell’ambito di Urban Nature, WWF Lecco propone  una challenge aperta a tutti i cittadini, attraverso la quale riscoprire il valore del verde urbano. La sfida consiste nel riuscire a riconoscere il maggior numero di specie di alberi scelti tra quelli presenti nella città a Lecco, posti approssimativamente entro un raggio di un chilometro dal centro cittadino, e che sono stati individuati e contrassegnati dai volontari del WWF Lecco con apposito segnale.

Per partecipare alla sfida è sufficiente presentarsi tra le ore 14:00 e le 15:00 presso il sagrato della Basilica di Lecco, dove sarà presente un corner WWF: ogni iscritto riceverà una mappa e la scheda di partecipazione, da riconsegnare entro un’ora. Seguendo la mappa, i partecipanti dovranno scoprire le specie arboree presenti nell’area e compilare la scheda con una serie di informazioni. I vincitori riceveranno una pubblicazione sulla flora del Parco Regionale del Monte Barro e la tessera di Socio WWF, valida un anno, che dà anche diritto ad entrare gratuitamente in tutte le Oasi WWF aperte al pubblico. L’evento è a partecipazione gratuita e tutte le informazioni sono disponibili sul sito WWF Lecco: wwf.lecco.it/naturaincitta-2021.

Per chiudere l’evento e lasciare un segno della giornata, WWF Lecco procederà con la semina di un vasto assortimento di oltre 500 bulbi e tuberi da fiore nell’aiuola di piazza Manzoni dove la sezione lecchese del WWF, a inizio anni 90, mise a dimora alcuni carpini, in collaborazione con l’allora Amministrazione Comunale, e pose una targa in memoria di Francisco Alves Mendes, più noto come “Chico” Mendes, ucciso per il suo impegno nella lotta contro il disboscamento della foresta amazzonica. La finalità è quella di abbellire il verde pubblico attraverso una variopinta fioritura primaverile di piante spontanee perenni, utili anche a fornire nutrimento alle numerose specie di insetti impollinatori che vivono in città.

Tra i partner storici del WWF, co-promotori sin dall’inizio di Urban Nature, l’Associazione Nazionale dei Musei Scientifici (ANMS) e l’Arma dei Carabinieri, con il pieno coinvolgimento degli Uffici Territoriali Carabinieri per la Biodiversità (UTCB). Urban Nature vede i patrocini del Ministero della Transizione Ecologica e dell’ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, mentre a livello locale l’evento gode del contributo di Wash Dog Lecco, partner della challenge.

Urban Nature, che giunge nel 2021 alla sua V edizione, è un’iniziativa che si sta sempre più affermando come una campagna per rendere sempre più evidenti a chi vive nelle città italiane il valore della natura e la necessità di innovare il modo di pensare e pianificare gli spazi urbani, riconoscendo la centralità degli ecosistemi e delle reti ecologiche e di promuovere azioni virtuose agite da amministratori, comunità, cittadini, imprese, università e scuole per proteggere e incrementare la biodiversità nei sistemi urbani.

Sarà quindi un weekend caldissimo per la sezione lecchese del WWF: sabato 9 ottobre l’evento dedicato ai bambini in Villa Bertarelli a Galbiate (“Un pomeriggio con Gismund”: wwf.lecco.it/Un-pomeriggio-con-Gismund) e domenica 10 l’appuntamento con la festa della Natura in Città!