Sono 60 le aziende delle province di Monza e Brianza e Lecco che hanno ricevuto il Premio “WHP – Workplace Healt Promotion” un riconoscimento legato al Programma “Aziende che Promuovono salute – Rete WHP Lombardia” che si colloca nel processo di Promozione della Salute negli ambienti di lavoro e che ha come obiettivo la promozione dei cambiamenti organizzativi dei luoghi di lavoro affinché possano diventare ambienti favorevoli all’adozione consapevole di stili di vita salutari.

Il 1 ottobre, presso la Sala Congressi di Villa Longoni a Desio, si è tenuto il convegno annuale del programma regionale WHP, coordinato da ATS Brianza in collaborazione con Assolombarda, Confindustria Lecco e Sondrio, Regione Lombardia e il terzo settore.

Un momento di incontro delle aziende che partecipano alla rete europea dove sono state premiate le aziende che in questo periodo di pandemia hanno messo a disposizione dei propri lavoratori buone pratiche di salute e di sicurezza. Ha condotto la premiazione la dott.ssa Castelli, Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Brianza.

Il pomeriggio è stato inoltre un’occasione per parlare di promozione della salute, con un affondo particolare sui temi legati alla comunicazione e alla partecipazione introdotti dalla dott.ssa Ornella Perego (coordinatrice dell’equipe di promozione salute di ATS Brianza) che ha messo l’accento sul “bisogno di benessere”.

La dott.ssa Elisa Crotti, Professionista in Comunicazione e Relazioni Pubbliche, ha introdotto il tema della “sana comunicazione” e, in seguito, sono state presentate le esperienze di altre ATS per evidenziare la capillarità del programma presente in tutta la Regione Lombardia.

Andrea Barison, Responsabile area Ambiente & Sicurezza di Confindustria Lecco e Sondrio ha presentato i Vantaggi Pratici del Programma WHP per le aziende.

Il pomeriggio ha visto anche gli interventi di Stefania Abbiati, referente del WHP di ATS Brianza insieme a Patrizia Benenati, che hanno illustrato il programma e le indicazioni su come aderirvi.

Attraverso supporti multimediali sono state inoltre raccontate le esperienze delle aziende locali, i video prodotti dal terzo settore per diffondere messaggi di salute on line, le esperienze dei lavoratori durante i percorsi proposti sui temi della prevenzione.

La scelta di fare la manifestazione in presenza, in una location come Villa Longoni è coerente con la filosofia della promozione della salute che, come sottolineato dalla letteratura scientifica, concepisce il benessere come l’equilibrio tra salute fisica, mentale, relazionale e ambientale e vuole quindi lanciare un messaggio positivo di ripresa dopo un periodo in cui la pandemia ha tutti messo a dura prova.