Valmadrera, 3 ottobre 2021 – Domenica 10 ottobre torna la storica processione al Santuario della Madonna di s. Martino, a Valmadrera. Si svolgerà secondo le regole dettate dalla diocesi in questo periodo di zona bianca e con i contagi contenuti, concludendo un’intera settimana dedicata alla popolare devozione mariana del paese.

Da lunedì il quadro della Madonna del Latte sarà collocato in chiesa parrocchiale dove si terranno una serie di celebrazioni liturgiche secondo il dettagliato programma allegato.

«Invito tutti a incontrare e pregare Maria – dice il parroco don Isidoro Crepaldi -e a lasciarsi colpire dallo stesso Spirito che ha avvolto il suo cuore, così da farci vibrare della stessa gioia con cui Lei ha vissuto».

Quest’anno la festa avrà un colore in più, quello della missione ad gentes, sia perché ottobre è il mese missionario, sia perché la parrocchia sta accompagnando don Tommaso Nava verso la sua nuova destinazione come sacerdote fidei dounum nella missione diocesana di Pucallpa, in Perù, ai confini dell’Amazzonia.

Giovedì 7 quindi recita del Rosaio per i missionari, alle 21, in Chiesa parrocchiale. Il giorno seguente ritornerà a Valmadrera don Daniele Bai che come don Tommaso lasciò Valmadrera per diventare missionario in Africa, in un altro centro diocesano: Garoua in Camerun. Significativamente, dopo 9 anni, fu don Daniele nell’estate del 2011, a consegnare a sacerdoti locali la missione, concludendo la presenza dei preti ambrosiani a  quelle latitudini. Con lui si rifletterà proprio su cosa significa essere sacerdote diocesano che parte da Valmadrera  per  la missione.

Ma i motivi di festa straordinaria si susseguiranno a ritmo serrato, a partire da sabato alle 18, quando l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, celebrerà la S. Messa davanti all’immagine della Madonna di s. Martino, rendendo ancora più solenne una festa molto sentita a Valmadrera.

Domenica celebrerà la S.  Messa delle 10.30 don Massimo Frigerio, parroco per ben 18 anni a Valmadrera e che quest’anno ha raggiunto il traguardo dei 60 anni di sacerdozio.

Alle 15. 30 i Vesperi e  poi la processione con l’icona della Madonna di S. Martino con distanziamento e mascherina.

Ritorna anche la tradizione della Pesca di beneficenza, in via S. Giuseppe a favore del restauro del Campaniletto.