Sono oltre 2000, su un totale di 10.000 presenze, le persone che hanno scelto di partecipare ad uno degli eventi programmati tra concerti, letture, laboratori, visite notturne, performances teatrali e spettacoli per bambini.

“Ville Aperte è sempre una sfida, quest’anno anche sotto il profilo meteorologico che ci sta creando qualche problema di gestione in più ma che non ha fermato la voglia di cultura e di partecipazione. Le visite guidate, confermate in quasi in tutti i siti, si sono svolte grazie alla presenza preziosa dei volontari che hanno accompagnato anche sotto la pioggia i tanti appassionati. Siamo stati, invece, ancora molto sorpresi dalle presenze ai numerosi eventi in programma che hanno registrato il sold out e che sono stati accolti con entusiasmo da adulti e bambini. Ringrazio i partners, le associazioni, i Comuni ed i performers che ci hanno permesso di costruire un’offerta varia e di qualità” – commentano il Presidente Luca Santambrogio e Erminia Zoppè, Responsabile del Progetto Ville Aperte.

Il viaggio alla scoperta della bellezza, della cultura e delle arti prosegue anche il 2/3 ottobre 2021 con l’ultimo week end: c’è ancora tempo per scegliere una visita guidata nei siti che apriranno o partecipare ad uno degli eventi previsti.

Partecipare a Ville Aperte 2021 è facile. È possibile consultare il programma e prenotare le visite guidate e gli eventi sul sito web www.villeaperte.info e sulla app Ville Aperte in Brianza.

Il costo del biglietto per le visite guidate è di 5€ a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, pro loro e volontari. Sarà attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039/9752251.

Qualche suggerimento: Si inizia venerdì 1 ottobre, con l’evento collaterale “The Freedom Sound in concerto”, in collaborazione con l’Associazione dEntrofUori ars, a Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno.

Sabato 2 ottobre, dalle 21, a Desio, nella splendida cornice di Villa Tittoni, si terrà una osservazione guidata del cielo autunnale, Celeste Dante, a cura dell’Associazione Guidarte. Si prosegue domenica 3 ottobre a Villa Santa, Villa Camperio che ospiterà “Donna terrestre e donna celeste – L’esperienza amorosa attraverso Vita Nova e Commedia”, l’ultimo concerto dell’Associazione Amici della Musica di Monza.

Nel pomeriggio, nella Cascina Costa Alta di Monza, grandi e piccoli rimarranno affascinati dallo spettacolo “Mostruoso Dante. Cronaca di un viaggio infernale”, a cura dell’associazione Guidarte.

Durante tutto il fine settimana, il Consorzio della Villa Reale e del Parco di Monza in collaborazione con Maart e Aeronord organizzano alla Villa Reale un volo frenato in Mongolfiera per ammirare dall’alto Monza, la Villa Reale e i Giardini con i suoi elementi paesaggistici tipici del giardino all’ inglese.

Infine sarà possibile visitare la mostra “In Afghanistan. Fotografie di Mario Dondero”, a Villa Tittoni, Desio.
Tanti gli itinerari proposti per questo fine settimana, come “Brianza dimenticata: archeologia industriale lungo il Lambro”, a cura di Demetra ONLUS, una passeggiata narrata lungo uno degli itinerari più famosi del Parco Regionale Valle del Lambro.

E ancora la passeggiata per il Velatese, in programma la scorsa settimana e rimandata causa maltempo, a cura dell’Associazione Amici della Cappella San Felice.

Infine grande attesa per il Tour in Bicicletta tra le Cascine del Parco di Monza, un’occasione per godere appieno, “pedalando”, del patrimonio arboreo e ambientale di uno dei parchi cintati più importanti d’Europa.

Tra i beni aperti, invece, per la provincia di Monza e Brianza, la Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno continua la mostra inaugurata lo scorso fine settimana costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna, e il Santuario di San Pietro Martire e Centro Pastorale Ambrosiano a Seveso. Da visitare anche l’Autodromo Nazionale e Villa Torneamento a Monza.

Nel lecchese invece, tra i beni aperti, il Civico Museo Setificio Monti, ad Abbadia Lariana, una fabbrica per torcere filo di seta, conservata come era a metà Ottocento e ora museo e a Olgiate Molgora si potrà visitare Villa Sommi Picenardi e i suoi giardini, tra i cento più belli d’Italia. Segnaliamo anche che a Lecco, nella frazione di Chiuso, sarà visitabile la Chiesa del Beato Serafino che conserva preziosi affreschi del XV secolo.
Nella provincia di Como, ad Anzano del Parco, saranno aperti il Parco e la Villa Carcano, bellissimo esempio di residenza e giardino di delizia di fine settecento, e i nuovi beni del comune di Turate, Palazzo Pollini e il Santuario di S. Maria in campagna, ricco di affreschi cinquecenteschi sull’infanzia e la vita della Vergine, con chiari richiami alle opere di Giotto.

Nei dintorni di Milano invece aperti al pubblico per tutto il fine settimana il complesso di Villa Annoni, a Cuggiono e domenica 3 ottobre Villa Arconati a Bollate.

Attenzione: Ville Aperte 2021 si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid che prevedono il contingentamento dei posti, l’utilizzo delle mascherine e la presentazione del Green pass. Ogni sito ha stabilito un numero massimo di visitatori in ottemperanza alle disposizioni anticovid19.

Ingresso: 5 euro se non specificato diversamente.