Monticello Brianza, 26 settembre 2021 – Terminata la pausa estiva, riparte Album – Brianza paesaggio aperto, il progetto promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”. Un’iniziativa inaugurata lo scorso maggio con l’intento di valorizzare il paesaggio e le bellezze storico-artistiche della Brianza lecchese partendo dalla figura di Alessandro Greppi e che ora dà il via al cartellone autunno/inverno con due settimane – le prime di ottobre – ricchissime di eventi.

E ad aprire questo calendario autunnale è, innanzitutto, una novità: una rassegna musicale curata per Album dalla Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Villa Greppi, che dal 2 ottobre al 7 novembre propone un totale di cinque appuntamenti in altrettanti luoghi. Un percorso musicale che riporta nell’Ottocento – periodo in cui è vissuto Alessandro Greppi e durante il quale la Brianza è stata meta di nobili che ne ammiravano il paesaggio – e che avrà per protagonisti i musicisti della Scuola che ha sede a Villa Mariani di Casatenovo. Cinque eventi che saranno aperti, di volta in volta, da una visita guidata al luogo scelto per il concerto, questo grazie alla presenza delle guide di BRIG e, per il primo appuntamento in cartellone, dell’associazione Sajopp.

Si parte, quindi, sabato 2 ottobre alle 15.30, quando suggestiva location per l’esibizione del Guitar Landscape Ensemble sarà il Mausoleo Visconti di Modrone di Cassago Brianza. Un concerto, questo, promosso in collaborazione con l’Associazione Sajopp e che avrà per protagonista il sestetto di chitarre classiche diretto dal maestro Matteo Redaelli: una formazione attiva dal 2014 e in grado di evocare paesaggi e luoghi di tutto il mondo, contrapponendo sonorità intime a ritmi pulsanti e ricchi di vitalità. Si resta in tema di rassegna musicale anche il sabato successivo (il 16), quando alle 15.30 e alle 16.40 il centro storico di Imbersago si farà cornice per l’esibizione del Trio Scherer, trio di clarinetti che proporrà un repertorio di brani del periodo classico e romantico utilizzando clarinetti storici, filologicamente legati alle composizioni in programma.

Dopo il successo della scorsa edizione, tornano i percorsi guidati con laboratorio di sperimentazione fotografica a cura di Matilde Castagna, iniziativa che unisce la scoperta del territorio alla capacità di catturarne scorci e momenti, un po’ come faceva Alessandro Greppi con i suoi taccuini. In programma per domenica 3 ottobre alle 9.30 il primo dei tre appuntamenti in cartellone in autunno: ad accoglierlo è il lungo fiume di Airuno (ritrovo in via del Donatore, nei pressi del cimitero). Un percorso che unirà, come sempre, paesaggio e fotografia e dedicato al “guardare” il contesto in cui ci si muove, a fermarlo con uno scatto sotto la guida di una fotografa professionista.

Venendo alle mostre del ciclo “Per approdare dove?” e dedicato al paesaggio e al contesto sociale ottocentesco dei paesi raffigurati nelle opere di Alessandro Greppi, a inaugurare questa nuova stagione è l’esposizione allestita dal 9 al 24 ottobre al Monastero della Misericordia di Missaglia. Un percorso che mette al centro, questa volta, il territorio di Missaglia e che raccoglie una selezione di opere in grado di testimoniarne il paesaggio ottocentesco (orari: sabato 15–18, domenica 10– 12, 15–18. Visite guidate in programma la domenica alle 15).

E con questa nuova stagione di appuntamenti ripartono anche i laboratori a cura della Cooperativa Liberi Sogni: in programma per domenica 10 ottobre alle 14.30 al Museo della tradizione contadina di Bulciago il workshop “La Brianza di Alessandro Greppi: antichi mestieri e stili di vita Gli attrezzi del mestiere”, piccolo laboratorio di falegnameria della durata di circa 2 ore e dedicato a bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni. Il pomeriggio prenderà il via da una serie di strani attrezzi conservati proprio nel museo di Bulciago, dalla raspa al saracco: un percorso a cura dell’artista e artigiano Michele Folla e che condurrà i partecipanti alla scoperta del loro utilizzo.

Infine, a chiudere le prime due settimane di ottobre è un appuntamento attesissimo: dopo il successo della prima (andata in scena lo scorso luglio a Sirtori), torna lo spettacolo prodotto appositamente per Album e che vede insieme la compagnia meratese Piccoli Idilli, Cajka Teatro di Modena e Sanpapiè danza di Milano. Si tratta de “Il poggio dei ciliegi”, fissato per sabato 16 ottobre alle 17 nel bellissimo scenario del parco di Villa Greppi, a Monticello Brianza. Una pièce che ha preso il via della scoperta dei diari e dei disegni di Alessandro Greppi, occasione di riflessione sul tema della villeggiatura, sulla dimensione spirituale del tempo e su come i sottili strati della storia del nostro territorio siano vivi e presenti nei nostri giorni. Ispirato a Il giardino dei ciliegi di Cechov, lo spettacolo evoca un’epoca, un mondo alla vigilia di grandi trasformazioni.

Informazioni – A questo link è possibile sfogliare il calendario degli eventi autunno/inverno: www.calameo.com/books/001106508320113c1256e. Per maggiori informazioni e per aggiornamenti sulle attività: www.villagreppi.it/album, Facebook e Instagram: @albumbrianza. Tutti gli appuntamenti sono organizzati in sicurezza. Accesso consentito solo con green pass in rispetto della normativa anti-covid. Prenotazione obbligatoria scrivendo a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente l’evento.

Album – Brianza paesaggio aperto coinvolge i seguenti Comuni del territorio meratese e casatese: Airuno, Imbersago, Merate, Montevecchia, Osnago, Robbiate, Paderno d’Adda; Barzago, Barzanò, Bulciago, Casatenovo, Cassago, Cremella, Missaglia, Monticello Brianza, Sirtori, Viganò.