Lecco, 21 settembre 2021 – Fondazione Etica ha pubblicato la classifica riguardante i 109 comuni capoluogo italiani e la loro capacità di amministrare, che vede Lecco in prima posizione a livello lombardo e in quarta posizione a livello nazionale.

La classifica viene stilata analizzando il livello di accountability e di performance di sei aree per ciascun ente: bilancio, governance, personale, servizi, appalti, ambiente. Particolare attenzione, inoltre, è stata data all’impegno dell’ente sulla digitalizzazione dei processi, secondo quanto previsto dall’Agenda digitale nazionale.

Secondo la classifica Lecco ottiene il quarto posto assoluto con 69 punti (a pari merito con Cuneo e Parma), dietro a Reggio Emilia (77), Prato (74), Bologna (73), primo capoluogo della Lombardia.

“Questo studio, basato su un’analisi di tre anni, è l’esito del buon lavoro di chi ci ha preceduto, ossia l’Amministrazione guidata da Virginio Brivio, così come di chi allora, come oggi, è impegnato nel gestire la “macchina comunale”: dal Segretario generale e i Dirigenti a tutti i 350 dipendenti – è il commento del Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni -. Ora, con la revisione dell’organigramma dell’ente, siamo pronti ad affrontare la grande opportunità del PNRR: maggiore impegno e una migliore organizzazione per obiettivi porteranno a risultati importanti per la città di Lecco”.

L’analisi si basa sui dati che le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo di pubblicare nella sezione Amministrazione Trasparente dei propri siti web, secondo quanto disposto dal cosiddetto d.lgs. del 2013. La metodologia di valutazione è quella del Rating Pubblico, costruito sul modello degli indici di sostenibilità ESG.