«L’avevo già anticipato, con particolare cognizione di causa e senza “fughe in avanti”, solo poche settimane fa, poco prima della pausa estiva: il testo della convenzione tra Anas e Provincia di Lecco per la ripartenza della progettazione esecutiva della Lecco-Bergamo aveva l’assenso del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. Ed infatti, a seguito della recente presa visione e dell’ok al nuovo testo da parte della stessa Provincia di Lecco, il Ministero, in queste ore, mi ha nuovamente confermato che provvederà a dare il nullaosta formale ad Anas per stipulare la convenzione».

Gian Mario Fragomeli, deputato lecchese della Brianza e capogruppo PD in Commissione finanze, conferma così la notizia, già data a fine luglio, relativa all’accordo per la progettazione esecutiva della Lecco-Bergamo.

«Dopo un confronto – prosegue il parlamentare – che si è rivelato complesso e impegnativo per i molti soggetti pubblici interessati e che mi ha visto fortemente impegnato nel corso di tutto l’ultimo anno, abbiamo infine superato tutte le difficoltà burocratiche. Finalmente, sarà possibile aggiornare e quantificare i costi di quest’opera e attivarsi quindi, subito dopo, al fine di recuperare le eventuali risorse aggiuntive necessarie al completamento dei lavori».

«In ogni caso – conclude Fragomeli – posso assicurare che il mio contributo non verrà meno fino a quando non avremo riaperto uno dei cantieri più importanti per il nostro territorio, destinato a realizzare un’infrastruttura non più rinviabile e assolutamente necessaria anche in previsione delle Olimpiadi Milano-Cortina del 2026».

APPELLO PER LECCO
Lecco – Bergamo : la sagra degli annunci! Nessuno di noi mette in discussione l’onestà intellettuale dell’on. Fragomeli, ma forse dovrebbe essere più cauto, prudente e meno suscettibile alle critiche. Per quanto ci riguarda che il Ministero abbia garantito per l’ennesima volta all’on Fragomeli che sta per dare il nulla osta per la progettazione esecutiva per la lecco Bergamo all’anas per poter sottoscrivere la convenzione con la Provincia di Lecco non rappresenta certo una notizia degna di nota. Già annunciata, trita e ritrita! Il problema, caro Fragomeli, non sono gli annunci ma che passa il tempo e non si vede uno straccio di progetto esecutivo.

i cittadini di Chiuso e di Lecco, quelli della dorsale bergamasca se ne fregano delle reiterate e risentite comunicazioni : vogliono semplicemente i fatti. Che per il momento, come al solito, non si vedono.
Corrado Valsecchi capogruppo appello per Lecco