Lecco, 6 settembre 2021 – Il giudice Enrico Manzi questa mattina ha dato lettura della sentenza di primo grado per il crollo del ponte di Annone, avvenuto nell’ottobre 2016 e che è costato la vita a Claudio Bertini che in quel momento stava transitando sulla sottostante Statale 36.

Tre anni e otto mesi per l’ingegner Angelo Valsecchi, in quel periodo dirigente della Provincia di Lecco. Tre anni e sei mesi per l’ingegner Giovanni Salvatore di Anas. Pena di tre anni per l’ingegner Andrea Sesana, sempre della Provincia di Lecco.

Assolta invece la quarta imputata, Silvia Garbelli, della Provincia di Bergamo che aveva firmato l’autorizzazione al transito del tir sotto cui è crollato il ponte di Annone.

Il presidente della provincia di Lecco, Claudio Usuelli, è intervenuto ai nostri microfoni: “La Provincia ne esce macchiata, ma attendiamo il terzo grado e le motivazioni delle condanne. Gli atti sono stati rimandati in Procura per accertare responsabilità anche di altri soggetti”.