Bellagio, 7 Agosto 2021 – La rassegna Albe e tramonti, uno dei capisaldi di Lac Sublime, prosegue con il suo palinsesto, toccando la sponda lecchese del lago.

“Siamo felici – spiega Rossella Spinosa, pianista e compositrice milanese, direttrice del Festival fin dalla sua prima edizione ed ideatrice del progetto Lac Sublime – di continuare con la nostra musica con un calendario che si allungherà anche all’autunno”.

La rassegna Albe e Tramonti è una delle novità del 2021 e ha proposto una serie di concerti al sorgere del giorno, mentre per agosto tocca al calar del sole innescare la magia con appuntamenti serali (concerti alle 21) gratuiti a prenotazione e green pass obbligatorio.

Abbadia Lariana, Perledo, Valmadrera, Olgiate Molgora e Civate; l’appuntamento con la magia del crepuscolo è qui. Alla musica pensano Haydn, Mozart, ma anche Piazzolla, Bartok e Paganini. Il 9 agosto alle 21 ad Abbadia Lariana ecco il Quartetto Quattro Corde con le musiche di Haydn (Op.1), Mozart (Quartetto 21 in Re maggiore K 575 “Prussiano”). Il concerto previsto sul sagrato della Chiesa di San Lorenzo, nel caso di maltempo si sposterà in Sala Civica, anche in diretta instagram per consentire al maggior numero di spettatori possibile di seguire l’evento.

Il 13 agosto, alle 21, Perledo ospita il ritmo di Astor Piazzolla, fra Le Grand Tango, Night Club 1960, Café 1930, Milonga de L’Angel, Meditango, Oblivion ed altri capolavori del compositore italo-argentino. Il sagrato della Chiesa di San Martino offre una vista paesaggistica avvolgente che renderà il giusto tributo al centenario del compositore.

L’appuntamento con il tramonto prosegue anche in autunno con tre date, il 25 settembre al chiostro del Centro Culturale Fatebenefratelli di Valmadrera che ospita le atmosfere tzigane di Pablo de Sarasate, ma anche i virtuosismi della Sonata in mi minore di Niccolò Paganini a dialogare con la Romania di Béla Bartok e con un florilegio delle sue Danze popolari.

L’indomani, il 26 settembre, Olgiate Molgora propone arie di Bach, Frescobaldi e Telemann con il clavicembalo di Paola Barbieri.

Gran finale il 9 Ottobre, sempre alle 21, al chiostro Fondazione del Cieco di Civate per un appuntamento interamente dedicato alla lirica.