Lecco, 20 luglio 2021 – Antonio Rossi, ex campione olimpico della canoa, oro ad Atlanta e a Sydney e portabandiera Azzurro, attuale sottosegretario con delega allo Sport di Regione Lombardia, è ricoverato all’ospedale Sant’Anna di Como per i postumi di un infarto. Rossi, che domenica aveva accusato un malore mentre partecipava ad una mezza maratona a Conegliano (Treviso), era stato ricoverato nella cittadina veneta, per poi essere trasferito, quando si è stabilizzato, a Como dove lavora il suo medico di fiducia, Mario Galli.

Ora le condizioni del campione e politico lecchese sono buone, tanto che potrebbe essere dimesso già nei prossimi giorni.

STO BENE
Raggiunto telefonicamente dall’ANSA ha rassicurato tutti: “Ora è tutto sotto controllo e sto bene, anche se ancora non posso fare grandi sforzi. Sono stato sottoposto ad una angioplastica, con cui mi hanno impiantato uno stent per ‘ripararmi’ l’arteria. Sia a Conegliano sia a Como ho trovato persone competenti e professionali che mi hanno dato tutte le cure necessarie. Voglio ringraziarle, come ringrazio tutti quelli che in questi giorni mi stanno mandando moltissimo messaggi di pronta guarigione”.

FONTANA

“Forza Antonio! In questi giorni sono stato in contatto con lui e rassicura sentirlo già forte al telefono. L’intervento è andato bene e sta meglio”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Il governatore aggiunge che “per il caro amico e importante collaboratore Antonio Rossi, campione olimpico e sottosegretario allo Sport di Regione Lombardia, con delega alle Olimpiadi, è stato un grande spavento. Domenica, infatti, mentre correva una mezza maratona, ha avuto un malore che ha richiesto un’operazione urgente”.

“Da tutti noi – prosegue Attilio Fontana – grandi auguri di pronto recupero: abbiamo da organizzare delle Olimpiadi qui!”.

“E grazie ovviamente – conclude – al dottor Mario Galli e ai medici che lo hanno curato prima in Veneto e poi all’Ospedale Sant’Anna di Como”.