15 luglio 2021 – È un’annata importante per la Fondazione Riccardo Cassin, che nel 2021 festeggia i 60 anni dalla conquista del McKinley, la vetta più alta del Nord America raggiunta dal celeberrimo alpinista lecchese. Una ricorrenza importante che, però, a Lecco città non sarà festeggiata, per lo meno per ora, nonostante Riccardo Cassin avesse nominato l’impresa del 1961 “Città di Lecco”, portando di fatto il capoluogo lariano ad avere una visibilità internazionale.

Restando sempre in tema di riconoscimenti, ad oggi a Lecco nessuna strada o piazza è nominata allo storico alpinista, nonostante all’epoca della scorsa amministrazione si fosse paventata l’idea di dedicare il nascente ostello della gioventù in corso Matteotti proprio a Riccardo Cassin. Un’idea rimasta in sospeso  dopo le dichiarazioni rilasciate proprio ai nostri microfoni dall’assessore Giovanni Cattaneo, secondo il quale l’amministrazione sta valutando anche altre candidature per dare un nome alla struttura in corso Matteotti.

Abbiamo intervistato Guido Cassin, figlio di Riccardo e presidente della Fondazione Riccardo Cassin: