Ultimi due appuntamenti prima della pausa estiva con Brianza Classica, il festival dell’Associazione Early Music Italia diretto dal Maestro Giorgio Matteoli, giunto quest’anno alla sua diciottesima edizione.

Domenica 18 luglio, la rassegna farà tappa a Oggiono nello storico Palazzo Prina. Alle 18, il Cenacolo Musicale, composto da Francesca Biliotti al contralto, Massimo Raccanelli al violoncello e Donatella Busetto al cembalo, eseguirà il concerto Salone Margherita – Musica a Milano al tempo del Viceré di Spagna. L’ensemble presenterà un programma dedicato alla Milano della dominazione spagnola, durante la quale proliferò un’aristocrazia “minore”, ma desiderosa di sfarzo e ricchi cerimoniali che si profuse in balli, spettacoli e banchetti, soprattutto per mettersi in luce nelle occasioni di visite illustri, quali quelle di Massimiliano e Filippo d’Asburgo o l’arciduca Giovanni d’Austria.

Fu proprio in occasione della visita di Margherita d’Austria, nel 1598 che, all’interno del Palazzo Ducale venne costruito il primo teatro milanese, il “Salone Margherita”, in onore dell’illustre ospite, con tre ordini di palchi e un loggione. L’attività del Salone Margherita durò quasi un secolo e ospitò repertori dei maggiori autori dell’epoca: Cavalli, Ferrari, Mannelli, Cesti, provenienti da Roma, Firenze, Venezia. L’incendio nel 1708 lo distrusse completamente e la città chiese che fosse costruito nello stesso luogo il Regio Ducal Teatro.

Mercoledì 21 luglio, appuntamento alle 19,30 a Varedo, nel giardino della Settecentesca Villa Bagatti Valsecchi, dove il Duo Prizzon – Murari, formato dal soprano Marianna Prizzon e dalla pianista Maddalena Murari, si esibiranno nel concerto Opera In-canto. Il duo proporrà al pubblico un affascinante viaggio attraverso l’opera, l’operetta e la canzone napoletana. In un caleidoscopio di ritmi, armonie e raffinate sonorità si passerà attraverso la musica dell’Ottocento e del Novecento, guidati dalla prorompente simpatia di Rossini e Donizetti e la struggente malinconia di Puccini, fino ad arrivare alla Belle Époque viennese, gustando le raffinate e suadenti melodie delle operette di Lehàr. La seconda parte del concerto sarà dedicata al periodo d’oro della canzone napoletana, creato dall’unione dei più grandi poeti e musicisti del momento. Sebbene sia passato più di un secolo, queste intramontabili melodie sono apprezzate in tutto il mondo, perché rendono universali storie semplici della vita di tutti i giorni, in una mirabile fusione di parole e musica.

Informazioni
Salone Margherita musica a Milano al tempo del Viceré di Spagna
Domenica 18 luglio, ore 18/ Palazzo Prina / Via I Maggio, 83 / Oggiono (LC)
CENACOLO MUSICALE
Francesca Biliotti, contralto
Massimo Raccanelli, violoncello
Donatella Busetto, cembalo