Francesco Baccini e Giorgio Conte. Sono loro i due artisti-protagonisti degli spettacoli musicali che trovano spazio nella rassegna Altri percorsi, inaugurata a fine giugno con una serie di spettacoli teatrali, più un “fuori programma” a Villa Gomes, già andato in scena lo scorso weekend con Spettacolare presenza per Altri piccoli percorsi [allegata una foto]. Giovedì 15 luglio alle 21 in piazza Garibaldi si esibirà il primo artista della rassegna: Francesco Baccini in un concerto “Live in trio”, insieme a Fabio Schimmenti (chitarra) e Massimiliano Baldaccini (batteria). La performance ripercorrerà il repertorio musicale di Baccini, figlio della scuola genovese e fra i più ecclettici autori del panorama musicale italiano.

“Francesco Baccini è un artista poliedrico – sottolinea l’assessore alla Cultura Simona Piazza – che grazie al suo talento saprà coinvolgere tutti i generi di pubblico che potranno assistere al suo spettacolo. Siamo orgogliosi di proporre alla nostra città un autore del suo livello, che rimarca l’impegno dell’amministrazione e dei servizi comunali nel realizzare eventi di qualità. Altri percorsi è una rassegna che valorizza diverse espressioni artistiche, che nel fine settimana ha relgalato ai più pccoli nuovi momenti di divertimento e socialità a Villa Gomes e che proseguirà fino al 6 agosto. Vi aspettiamo!”

La seconda esibizione musicale della rassegna è in programma venerdì 6 agosto alle 21 in piazza Garibaldi: Giorgio Conte in un concerto “In scofinando”, insieme ad Alessandro Nidi (pianoforte), Alberto Parone (batteria e basso vocale) e Bati Bertolio (fisarmonica e vibrandoneon). L’esibizione ripercorre un’alternanza di brani del grande repertorio di Giorgio Conte, dagli anni ’60 fino ad oggi. Lo show, intervallato e “condito” da piccole gags e aneddoti di vita dell‘artista, si avvale di letture e narrazioni che conducono il pubblico a scoprire, insieme a lui, alcuni “Paesaggi” della canzone italiana e del mondo che più gli appartiene. Di Giorgio Conte è anche il brano “Stringimi forte”, colonna sonora della campagna riaperture.

In caso di pioggia nelle giornate previste per i due concerti, le esibizioni si terranno in sala Don Ticozzi, in via Giuseppe Ongania 4. I concerti sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito istituzionale del Comune di Lecco o contattare il servizio turismo e cultura al numero 0341 481140 o all’indirizzo cultura@comune.lecco.it.
Francesco Baccini

Nel 1989, con il suo vero nome, pubblica il suo album d’esordio Cartoons, premiato come rivelazione a Saint Vincent e vince la Targa Tenco come migliore opera prima; nello stesso anno vince Un disco per l’estate con Figlio unico, canzone tratta da questo album. Nel secondo album, Il pianoforte non è il mio forte, è contenuto il singolo Le donne di Modena e la presenza del duetto Genova blues con Fabrizio De André (suo amico, conosciuto proprio alla presentazione del suo primo album a Milano e del quale era sempre stato grande ammiratore), segna l’inizio di una serie di collaborazioni con altri artisti. Nel 1990 vince il Festivalbar con il brano Sotto questo sole, in coppia con Paolo Belli e i “Ladri di Biciclette”. È poi con l’album Nomi e cognomi del 1992 che ottiene il maggiore successo commerciale, affermandosi definitivamente come erede della tradizione dei cantautori liguri. A seguire Baccini pubblicherà altri 11 album (incluso due raccolte), con il pregevole lavoro “Baccini canta Tenco” nel 2011, fino ad arrivare all’ultimo “Chewingum Blues” in coppia con Sergio Caputo (2017).