Lecco, 10 luglio 2021 – Con l’obiettivo di riportare tutti gli studenti in classe, il Prefetto di Lecco, Castrese De Rosa, ha nuovamente riunito il Tavolo di Coordinamento al fine di programmare le attività volte ad individuare le misure per la ripresa in sicurezza delle attività didattiche per l’Anno Scolastico 2021/2022.
Nel corso dell’incontro sono state esaminate le esigenze del comparto Scuola, di quello dei Trasporti e degli Enti locali. Acquisiti i contributi dei partecipanti, sono state esaminate ed approvate tre possibili ipotesi di ingresso, calibrate sull’aggravarsi degli scenari epidemiologici che potrebbero verificarsi:
1) un piano a) con scenario epidemiologico da c.d. zona bianca, che prevede l’attività didattica in presenza per la totalità degli studenti ed un unico ingresso alle ore 08:00 e, per quanto concerne i trasporti, una capienza all’80% ed il ricorso all’utilizzo di NCC (bus a noleggio) con tutti i posti seduti occupati, previa decisione in tal senso del Comitato Tecnico Scientifico e del Ministero della Salute;
2) un piano b), con scenario epidemiologico più grave, con un doppio ingresso, uno alle ore 08:00 e l’altro alle ore 09:00;
3) un piano c), già adottato durante lo scorso anno scolastico, da applicarsi in via residuale, con doppio ingresso alle 08:00 e alle 09:40.
In tutte e tre le ipotesi sarà necessario adottare i conseguenti protocolli per garantire il rispetto della normativa anticovid, compreso il ricorso all’utilizzo di volontari all’entrata e all’uscita dalle scuole.
I Piani formeranno oggetto di successivi specifici approfondimenti nel corso delle prossime settimane, i cui risultati saranno esaminati nella prossima riunione del Tavolo che sarà convocato dopo Ferragosto e prima della ripresa delle attività scolastiche.

La nostra intervista al consigliere provinciale delegato all’Istruzione, Felice Rocca: