Partito questo lunedì 5 luglio, il Cres del Comune di Lecco ospita oltre 250 bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni siddivisi tra le scuole “G. Oberdan” e “Don Ticozzi”.

Oltre 100 partecipanti al centro si avvalgono anche del servizio di ristorazione messo a disposizione per l’occasione, presso il quale è di ieri la visita dell’assessore all’Educazione Emanuele Torri e del consigliere Giacomo Zamperini, membro del Circolo di Qualità, di cui fanno parte anche i consiglieri comunali Saulo Sangalli e Stefania Rovagnati, i dirigenti scolastici dei 3 istituti comprensivi e i rispettivi rappresentanti dei genitori e degli insegnanti.

Il Circolo, presieduto proprio dall’assessore Torri si riunisce almeno una volta all’anno per valutare le proposte di miglioramento formulate dai genitori assaggiatori e, in definitiva, per farsi garante della qualità del servizio offerto agli studenti.

“È partito il Cres – spiega l’assessore all’Educazione Emanuele Torri – e abbiamo potuto verificare insieme al consigliere Giacomo Zamperini, membro del Circolo di Qualità, l’efficienza organizzativa, sia nella proposta educativa, di cui si occupa la cooperativa Sineresi, sia nella gestione della distribuzione dei pasti, affidata a Dussmann. I bambini possono mangiare nel pieno rispetto delle regole previste dai protocolli anti contagio. Un grande ringraziamento va anche all’ufficio istruzione, che sta gestendo in maniera efficace tutta la macchina organizzativa, quest’anno resa più complessa dall’elevato numero di ragazzi che frequenteranno il Cres nelle prossime settimane”.