Lecco, 7 luglio 2021 – Il Comune di Lecco celebra la memoria dei martiri di Fossoli a 77 anni dal 12 luglio 1944, quando 67 internati politici, prelevati dal Campo di concentramento di Fossoli, furono trucidati dalle SS naziste all’interno del poligono di tiro di Cibeno, nella frazione di Carpi (Modena). Quattro di loro erano cittadini lecchesi: Lino Ciceri di Acquate, Antonio Colombo di Germanedo, Luigi Frigerio di Laorca e Franco Minonzio di Castello.

Anche quest’anno, domenica 11 luglio a Carpi, in occasione della cerimonia commemorativa ufficiale il Comune di Lecco sarà presente. Al momento prenderanno parte il Sindaco Mauro Gattinoni, il Consigliere comunale Alberto Anghileri e un rappresentante del Comitato provinciale di Lecco dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ANPI, accompagnati da un agente di polizia locale con il gonfalone cittadino. Alla cerimonia, che sarà trasmessa in diretta a partire dalle 9:30 sulla pagina Facebook di Fondazione Fossoli interverranno, accanto alle istituzioni locali e regionali, anche la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.

Comune di Lecco e ANPI Lecco ricordano i martiri di Fossoli anche con l’esposizione nel cortile del palazzo comunale, a partire da giovedì 8 luglio, dello striscione rievocativo dei fatti e del contesto storico dell’eccidio del 12 luglio 1944, con i profili di Ciceri, Colombo, Frigerio e Minonzio.