L’11 luglio sarà possibile conoscere meglio un piccolo gioiello lecchese: la chiesa di S. Giovanni Battista o del Beato Serafino a Chiuso, grazie alle visite guidate organizzate a cura dell’Associazione Amici del Beato Serafino. Due gli orari di partenza prenotabili: alle 15.30 e alle 16.30, per gruppi da 20 persone.

Il ritrovo per i partecipanti è all’entrata della chiesa in via Pietro da Cemmo a Lecco, quartiere di Chiuso. La visita è gratuita, con la possibilità di lasciare un’offerta libera.

E’ possibile prenotarsi qui: https://tinyurl.com/visitebeatoserafino oppure inviando una mail a museobeatoserafino@gmail.com

Le visite sono inserite nel progetto “Lecco da scoprire” con il contributo di Fondazione Comunitaria del Lecchese e Lario Reti Holding

Il progetto “Lecco da Scoprire” nasce dalla volontà delle parrocchie di San Nicolò di Lecco, San Materno di Pescarenico e Santa Maria Assunta di Chiuso di connettere diversi beni culturali e religiosi profondamente identificativi del territorio lecchese e fornire l’occasione di visitarli ed apprezzarli a tutti gli interessati. Le visite guidate nei beni delle tre parrocchie proseguiranno con un ricco calendario estivo

La chiesa di S. Giovanni Battista è detta anche chiesa del Beato Serafino perché qui ha officiato ed è stato sepolto il sacerdote Don Serafino Morazzone (1773-1822) beatificato nel 2011. Nel XIX secolo, gli abitanti ricavarono una cappella a destra della navata per collocarvi le spoglie del curato, che già aveva fama di santità. La struttura architettonica a una sola navata e la facciata a capanna rivelano le origini romaniche della chiesa. I preziosi affreschi del presbiterio, di scuola lombarda del ‘400, mostrano influenze di Foppa e Mantegna.