Lecco, 4 luglio 2021 – In questi giorni, in Piazza XX Settembre a Lecco, sono presenti diversi gazebo a sostegno della raccolta firme per il referendum sull’eutanasia legale.

In due fine settimana, il gazebo del Comitato Eutanasia Legale di Lecco (composto da Associazione Luca Coscioni, Sinistra Italiana, Partito Socialista, +Europa, Movimento 5 Stelle, l’Asino di Buridano e una ventina di volontari che partecipano a titolo personale) ha raccolto circa 500 firme. Nella giornata di ieri, c’è stata anche la partecipazione di Valeria Imbrogno, compagna di DJ Fabo (che nel 2017 ottenne l’eutanasia in Svizzera). Il Comitato ha idea di allargare ad altre cittadine del lecchese la raccolta di firme ai tavoli.

È intervenuto sul tema Sergio De Muro, referente dell’Associazione Luca Coscioni per il referendum e parte Comitato Eutanasia Legale di Lecco: “Visto che dopo 8 anni dalla proposta di legge nemmeno valutata in commissioni e diversi solleciti a corte costituzionale, pensiamo che per dibattito su argomento si debbano raccogliere 500mila firme su fine vita entro 30 settembre”.

Con un suo tavolo, è presente in piazza anche il Movimento 5 Stelle, con gli attivisti lecchesi e il consigliere regionale Raffaele Erba.

L’ex candidato sindaco a Lecco per il Movimento 5 Stelle, Silvio Fumagalli, ha dichiarato: “Molti lecchesi hanno firmato e si sono mostrati interessati ad abrogare l’articolo 579 del Codice Penale. Garantire il diritto di scelta alle persone, in condizioni ben definite dalla legge e che stanno vivendo situazioni di salute estremamente difficili e irreversibili, significa rispettare la loro dignità. Una battaglia di civiltà che sta mostrando quanto il tema sia sentito dalle persone. Felici come MoVimento 5 Stelle di poter essere al fianco del Comitato Referendario per dare il nostro supporto in questa importante iniziativa popolare e democratica”.