Missaglia 10 Luglio 2021. Sarà nelle librerie il prossimo Sabato 10 luglio un notevole libro dedicato al territorio missagliese, brianzolo e insubre che sicuramente non passerà inosservato, tra gli appassionati e gli studiosi della cultura locale: Una Croce nella Valle di Gaetano Ornaghi, una vera e propria “indagine” volta a rivelare l’avvincente e misteriosa epopea della piccola Chiesa di Santa Croce, nell’omonima valle del Comune brianzolo di Missaglia, in Provincia di Lecco.

La storia della Chiesa di Santa Croce, edificata in una piccola valle di Missaglia, si perde nella notte dei tempi. Tale antichissima chiesa di campagna custodisce da secoli un misterioso segreto, che in maniera indissolubile lega l’antica tradizione religiosa del mondo celtico preromano alla più tarda devozione cristiana, nelle popolazioni native.

L’autore Gaetano Ornaghi nel suo originale libro risolve e spiega l’arcano e il senso misterioso di quell’edificio e del ruolo della Valle svolgendo un’indagine accurata, collegando tra di loro indizi apparentemente minimi, riferimenti storici, testimonianze, folklore contadino, racconti orali, documenti, ma soprattutto risolvendo un vero e proprio rebus grazie alla decifrazione della scritta celto-etrusca lasciata incisa su un pilastro della chiesa: VIOPSIL. Grazie a questo studio approfondito, Gaetano Ornaghi svela al lettore quale fosse la reale funzione originaria dell’edificio sacro e, in senso più ampio, di tutta la valle che lo ospita.

Una Croce nella Valle è tuttavia assai più della decifrazione di un luogo: è un libro che espone ai nativi delle terre lombarde dell’Insubria un’analisi inedita delle loro origini e della loro identità profonda, sorta dalle tante stratificazioni culturali che in queste lande si sono succedute. Se non sai da dove vieni, non saprai mai dove andare: questo in sostanza vuole suggerire Gaetano Ornaghi col suo libro, facendo a noi lettori come regalo la riscoperta di noi stessi – lombardi insubri – e della nostra antichissima storia. 2

Le suggestioni che questo libro apre sono variegate e molteplici, al punto da aver già acceso l’interesse per la Chiesa di Santa Croce missagliese da parte di istituzioni culturali e confraternite cavalleresche legate alla devozione alla Santa Croce, una in particolare: la ACIGEA (Associazione Culturale Internazionale Euroasiatica Ecumenica Cristiana) che – tramite la sua Presidente Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, rappresentante in Italia della Confraternita “Santa Croce di Georgia” – nel corso della presentazione del libro riconoscerà al Sindaco di Missaglia, al padrone di casa Conte Alberto Uva e all’autore del libro Gaetano Ornaghi una specifica onorificenza, per la meritoria iniziativa di aver riportato l’attenzione sullo storico edificio di culto cristiano, nella valle missagliese.