Lecco, 30 giugno 2021 – Lavoratori e lavoratrici ambientali e del settore elettrico, gas e acqua in sciopero stamani, al di fuori della Prefettura, per chiedere l’abrogazione dell’articolo 177 del codice appalti, che obbliga le aziende concessionarie a cedere in appalto l’80% delle attività.

Un presidio congiunto delle tre sigle sindacali per chiedere in modo unanime che non venga applicata l’esternalizzazione per questo tipo di lavoratori che produrrebbe, secondo gli organizzatori dello sciopero,  ricadute occupazionali, riduzione della forza lavoro e delle garanzie in materia di sicurezza e salute sul lavoro nonché perdita di professionalità e degli attuali contratti nazionali di riferimento.

La nostra diretta dal luogo del presidio: