Lecco, 16 giugno 2021 – Lo spettacolo pirotecnico che si sarebbe dovuto svolgere domenica 27 giugno a conclusione della Festa del Lago e della Montagna non si terrà.

Infatti, è stato oggetto di esame nell’ambito di una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Lecco Castrese De Rosa.

Il Comitato, in esito alle valutazioni svolte sulla conferma dello stato di emergenza fino al 31 luglio e alla contestuale diffusione della variante Covid-19 Delta, ha espresso parere contrario allo svolgimento del predetto spettacolo, in ragione dell’impossibilità di garantire il distanziamento sociale e adeguate misure di sicurezza sia nel territorio del comune di Lecco sia in quello dei comuni limitrofi.

A fronte del parere negativo, lo spettacolo è stato annullato per il 2021 e rinviato al 2022.

“I fuochi d’artificio a Lecco – spiega il sindaco Mauro Gattinoni – sono uno spettacolo imperdibile, capace di attirare migliaia di persone sul lungolago, sulle montagne, nei centri vicini per ammirare quelle luci che danno il via all’estate.A differenza di tanti altri contesti degli eventi estivi, dove sono possibili pre-registrazioni o contingentamenti, l’impossibilità di garantire il distanziamento sociale e adeguate misure di sicurezza ha portato a una decisione in questa fase di uscita della pandemia segnata, però, dalla conferma dello stato di emergenza.
Per questo, nel tavolo del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Lecco Castrese De Rosa, si è deciso di rinviare lo spettacolo pirotecnico al 2022. Una misura di prudenza per tornare a godere della magia dei fuochi e festeggiare, tutti insieme, la prossima estate”.