AGGIORNAMENTO:
“Alla luce della circolare del Ministero della salute e del collegato parere Aifa, Regione Lombardia provvederà alla somministrazione della seconda dose di vaccino ai cittadini under 60 vaccinati con AstraZeneca in prima dose, alla somministrazione eterologa, ossia con vaccino Pfizer o Moderna”. Lo comunica in una Nota la Direzione Welfare della Regione Lombardia. “La riorganizzazione del programma vaccinale – prosegue la Nota – avverrà negli stretti tempi necessari sulla base delle dosi di vaccino disponibili”.

+ +

Milano, 12 giugno 2021 –  “In attesa di una nota ufficiale di Ministero della salute e di Aifa, competenti a rilasciare un parere scientifico, e allo scopo di tutelare quanto più possibile la salute dei cittadini e garantire i loro diritti, la Direzione generale Welfare ha deciso di sospendere cautelativamente i richiami eterologhi (quindi con un vaccino diverso) per tutti i cittadini under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca. Per chi ha più di 60 anni nulla cambia”. Lo comunica una nota diRegione Lombardia.