Lecco, 10 giugno 2021 – Nella serata di sabato due equipaggi della Polizia di Stato di Lecco – Squadra Volante sono intervenuti in piazza Affari a Lecco per una rissa che interessava numerosi giovani.

Le Volanti giunte sul posto individuavano 4 ragazzi feriti ai quali prestavano immediato soccorso. Gli stessi nel ricostruire l’accaduto, riferivano di essere giunti poco prima nel parcheggio di Piazza Affari con la propria autovettura e di essere stati fatti oggetto di una richiesta di pagamento del parcheggio da parte di alcuni ragazzi. Al loro rifiuto sarebbe conseguita l’aggressione da parte dei suddetti giovani, prontamente segnalata al 112 da alcuni cittadini.

Al sopraggiungere delle Volanti il gruppo di ragazzi indicati quali aggressori si sarebbe repentinamente allontanato. Di quanto raccontato nell’immediatezza, i 4 feriti facevano denuncia presso gli uffici della Questura il giorno seguente.

Veniva pertanto avviata l’attività investigativa da parte della locale Squadra Mobile, finalizzata a risalire all’identità degli aggressori ed al fine di riscontrare i fatti per come narrati dai denuncianti. Sono state attentamente visionate le immagini dei circuiti di videosorveglianza cittadina che hanno consentito di acquisire importanti elementi utili alla individuazione dei soggetti coinvolti e di potenziali testimoni dell’accaduto.

DIVERSA VERSIONE
L’acquisizione delle immagini, con il conforto di alcune dichiarazioni testimoniali, ha permesso di restituire una ricostruzione dei fatti diversa rispetto a quella oggetto di racconto da parte dei feriti.

In particolare è emerso che al sopraggiungere dei giovani in auto presso il parcheggio di Piazza Affari sarebbe iniziato un diverbio degli stessi con alcuni ragazzi lì presenti, per motivi futili, presto degenerato in rissa.

Le attività investigative, tuttora in corso, hanno consentito di identificare al momento 7 soggetti (tra cui i 4 feriti), di cui due minorenni, tutti denunciati per rissa aggravata.

Parallelamente al procedimento penale, il Questore valuterà le misure di prevenzione da adottare nei confronti dei denunciati, alla luce delle vigenti normative sulla sicurezza urbana.