Giungono al termine le iniziative culturali nei rioni promosse nell’ambito del progetto Arte vaga_mente, patrimonio immateriale offresi, la serie di eventi di intrattenimento organizzati dal servizio turismo e cultura del Comune di Lecco nei luoghi della quotidianità come parchi, terrazzi, balconi e parcheggi.

“Siamo soddisfatti della risposta molto positiva suscitata da questo progetto nato per regalare momenti artistici di socialità e serenità dopo un periodo difficile in luoghi non tipicamente adibiti a pacoscenico, anche grazie al coinvolgimento di realtà diverse presenti sul nostro territorio – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza. Ringrazio le associazioni coinvolte nel progetto e gli studenti delle nostra scuola di musica che si sono esibiti in queste settimane”.

Di fine maggio sono i concerti di ottoni e percussioni degli studenti del Civico Istituto Musicale Giuseppe Zelioli al parco degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi [nella foto sotto] e le esibizioni artistiche a cura dell’associazione IGRUPI VALLEVE SHQIPONJA sulla tradizione albanese [nella foto a lato] a Laorca e Pescarenico, per un evento recuperato dopo l’iniziale rinvio a causa del maltempo.

Dell’ultimo fine settimana sono invece le rappresentazioni teatrali del C.R.A.M.S., con la direzione artistica di Alberto Bonacina dell’associazione culturale Lo Stato dell’Arte.

L’ultimo evento in programma della rassegna è previsto infine per giovedì 10 giugno a cura del Coro Auser Leucum: alle 15:30, in diretta sul canale YouTube del Comune di Lecco, verrà trasmessa in streaming un’esibizione di canti della tradizione popolare in cui non mancheranno elementi musicali per intrattenere, nello specifico, gli ospiti delle case di riposo presenti sul territorio. 

2105 arte vagamente zelioli