Olginate, 31 maggio 2021 – È stato collegato al depuratore di Olginate l’ultimo tratto di fognatura mista che scaricava direttamente nell’Adda le acque nere in località Canneto, vicino alla palestra comunale del comune di Olginate, in un’area di elevato valore naturalistico.

Nello scorso gennaio un cittadino olginatese segnalava a WWF Lecco “i problemi che da decenni affliggono la condotta fognaria della parte Sud di via Cantù , con tracimazioni di acque reflue”. L’associazione ambientalista si è immediatamente attivata, verificando e approfondendo la situazione e segnalandola, corredata da documentazione fotografica, a Lario Reti Holding e, per conoscenza, al Comune di Olginate e all’Ufficio Ambiente della Provincia.

Tempestiva la risposta del gestore, che di fatto confermava “scarichi di acque reflue provenienti da utenze che non hanno provveduto a regolarizzare gli allacciamenti… situazione confermata dalle video ispezioni condotte in via Campagnola e in via Spluga”.

Ad aprile, WWF Lecco sollecitava ancora Lario Reti Holding, segnalando il persistere di una situazione del torrente ancora fortemente compromessa, coinvolgendo nel carteggio anche ARPA Lombardia, la quale a sua volta rilevava come già nel 2012 (!) “da parte di personale di questa Agenzia erano stati eseguiti accertamento sulla presenza di reflui anomali in condotti di tombinatura comunale recapitanti a lago, compreso il condotto oggetto della segnalazione”.

Finalmente, nella scorsa settimana, Lario Reti Holding ha ultimato l’intervento e risolto la criticità, con la posa di 25 mt di tubazione necessaria a collettare la rete mista di via Campagnola, dirottando i liquami al depuratore di Olginate.

Anche grazie ai solleciti giunti da ARPA Lombardia, WWF Lecco ha potuto evidenziare come lo scarico fosse particolarmente critico per l’ecosistema fluviale dell’Adda che, proprio nel tratto in questione è stato classificato Zona di Protezione Speciale e fa parte della rete Natura 2000, network di siti a livello europee importanti per la conservazione della biodiversità.

WWF Lecco ringrazia Lario Reti Holding per l’attenzione e la concretezza dimostrata nel risolvere la criticità e continua nella sua attività di monitoraggio del territorio e, in particolare, degli altri scarichi nel fiume Adda rilevati nei comuni limitrofi, per ripristinare la qualità dell’ambiente naturale e la salubrità delle nostre acque.