Mandello del Lario, 21 maggio 2021 – Una data importante per l’Amministrazione Comunale che, coraggiosamente, ha voluto continuare a proporre cultura ai cittadini e a chiunque passi per questo “ramo del Lago”. È in questo giorno, infatti, che inizia il FESTIVAL DELLA LETTERATURA III edizione con un lungo fine settimana dedicato in grande parte a Gianni Rodari e che proseguirà con cadenza settimanale sino al 28 agosto.

Scrittori provenienti da tutta Italia e locali, autori affermati e penne emergenti, giovani esordienti e spettacoli legati al mondo letterario arriveranno a Mandello con il loro carico di parole.
Eventi dedicati a pubblici diversi: dai piccoli lettori ai giovani agli adulti, ognuno potrà scegliere e trovare nel percorso del festival il proprio momento.

Ad ospitare gli incontri saranno i locali del paese, bar, pasticcerie, ristoratori, b&b che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura. E ancora la Fondazione Ercole Carcano con la sua storica villa e gli alberi secolari e il Teatro San Lorenzo, gioiello formato teatro off.
Alla scoperta di Mandello per conoscerne gli angoli, le piazzette, i vicoli, i boschi, i rioni immergendosi nei libri raccontati dai loro autori.

A collaborare con il Comune l’importante presenza di Assocultura Confcommercio Lecco promotore di LEGGERMENTE manifestazione letteraria presente a Lecco da oltre un decennio. Insieme per presentare alcuni tra gli eventi oltre a un libro documento parte della tragica recente storia del nostro Paese.

Dopo un 2020 faticoso e complicato, il desiderio di fare incontrare scrittori e pubblico, arricchendo il paese di presenze diverse tra loro e tutte ugualmente stimolanti è davvero stata la spinta ad organizzare il festival che sta per iniziare.

La scelta di dilatarlo nel tempo è stata ugualmente dettata dalla volontà di far vivere la manifestazione in modalità versatile, aprendo diverse opzioni di date e di luoghi, e riaprendo la stagione estiva.
Un’idea da cui potranno nascere le future edizioni.

Gli eventi
Maggio

L’edizione 2021 apre con ENRICO RUGGERI ( 21 maggio) e il suo ultimo libro “Un gioco da ragazzi”. Cantautore e scrittore legato a Mandello da antica affezione, ha voluto con sé sul palco ALBERTO MAGATTI, autore mandellese con “Dado e le farfalle silenti”.

Nel pomeriggio il gruppo FAVOLARE , “compagnia di lettrici volontarie un po’matte” come si autodefiniscono, leggerà e racconterà storie per i più piccoli. il gruppo animerà anche altri momenti della manifestazione.

Si entra nel vivo sabato 22 maggio. Partendo dal mattino (ore 11.00) con CAMPSIRAGO RESIDENZA e Favole al telefono, originale lettura animata delle parole di Gianni Rodari, in cui un attore interagirà con i bambini rendendoli protagonisti dello spettacolo.

Alle 15.00 MELANIA LONGO e ALESSANDRO SANNA porteranno i piccoli lettori alla scoperta di un sistema di segni e timbri per disegnare e illustrare i pensieri e le storie del Grande Autore. “A disegnar Rodari” è infatti un laboratorio da cui è nato il libro Codice Rodari presentato al Festival della Letteratura di Mantova.
Si parla di donne e lavoro, di storia del giornalismo e di un pezzo di storia d’Italia con FRANCESCA DE SANCTIS , giornalista de L’Unità, critica teatrale e autrice di “Una storia al contrario”. (ore 18.00)
Da una carriera in veloce ascesa, stabile e di grande soddisfazione a una precarietà improvvisa, il racconto autobiografico in cui emerge tutta la sofferenza nel vedere la professione e il giornale tanto amato scomparire nel nulla.

La giornata si chiude con la musica teatralizzata del QUINTETTO RODARI (ore 21.00) Il gruppo capitolino tornerà la domenica ( ore 15.00) con uno spettacolo interattivo dedicato ai più piccoli.
Protagonista della giornata di domenica sarà la giallista SARA MAGNOLI con il suo “Dark Web”, thriller per ragazzi che racconta di un incontro di due adolescenti su Instagram. Il lato oscuro del web” come è stato definito questo romanzo.

Alle ore 11.00 incontro con l’autrice, affiancata da Annamaria Fiorillo, già PM del Tribunale dei Minorenni di Milano e da Giorgio Missaglia, socio fondatore di Easynet e SETA, aziende lecchesi che operano nel campo della cybersecurity e della fornazione per adulti e ragazzi.

La sera ancora Magnoli presenterà “Se è così che si muore”, thriller con una sfumatura di rosa, questa volta dedicato ad un pubblico adulto.

I “mercoledì letterari” aprono in atmosfera noir con SIMONE COZZI che presenterà “Il buio è prossimo _echi di guerra per il Delegato Ripamonti “ (26 maggio), ambientato proprio a Mandello. Il protagonista torna al paese natio dove si trova a indagare su due delitti violenti e misteriosi.

Sabato 29 maggio sarà dedicato alla natura circostante Mandello.
CAMPSIRAGO RESIDENZA/PLEIADI con “ALBERI MAESTRI” accompagnerà il pubblico in una performance itinerante ed esperienziale alla scoperta del mondo degli alberi e delle piante, principio e metafora della vita stessa. A partire dalle 8.15 gruppi di spettatori, accompagnati da un performer partiranno dalla frazione di Rongio per arrivare a Sonvico . Insieme a loro FRANCO ARMINIO, ideatore della Casa della Paesologia a Bisaccia e del festival La Luna e i Calanchi, scrittore e poeta. Arminio leggerà frammenti e poesie inediti tratti dal magico zaino che sempre porta con sé e dialogherà con MICHELE LOSI, regista della performance.

btf

Giugno

LETTELARIAMENTE che Mandello ospita grazie alla ormai consolidata collaborazione con la manifestazione lariana il 4 giugno sarà alla Fondazione Carcano con la scrittrice per ragazzi Olivia Corio.
Ad accogliere il giovane pubblico la rocambolesca vita della famiglia del piccolo Nazar Malik ( Le avventure di Nazar Malik).

E si parlerà di ambiente con i componenti del Consiglio Comunale Ragazzi, il cui programma di attività prevede, tra le altre, la pulizia di alcuni luoghi di Mandello (5 giugno) e la giornata senza auto il 22 settembre.

Assocultura Confcommercio Lecco – Leggermente ha voluto omaggiare il festival con il primo racconto della vita eroica e dedita alla Giustizia di Piero Nava, eroe senza volto, dimenticato dal nostro Paese. “Io sono nessuno” narra la personale odissea di chi, testimone involontario del delitto di mafia del giudice Rosario Livatino, si trova ad essere vittima di vuoti legislativi, costretto all’anonimato e alla fuga, “accettando di morire e avendo in cambio una vita fatta solo di addii”.
Con la prefazione di Rosi Bindi, a presentare la testimonianza i giornalisti autori Lorenzo Bonini, Stefano Scaccabarozzi, Paolo Valsecchi. (5 giugno)

Si riaprono le porte del Teatro De André per la pluripremiata compagnia Generazione Disagio che in una esilarante gioco dell’oca coinvolgerà il pubblico proprio attraverso il …disagio.(ore 21.00)
I mercoledì con gli Autori continuano il 9 giugno con “Quando il fumo si dirada. Momenti di una vita tra politica, arte e cultura partigiane”. In brevissimo tempo giunto alla seconda ristampa, il libro, dichiaratamente autobiografico, è la storia di FEDERICO RAPONI, giornalista, critico teatrale e cinematografico, attivista politico dagli anni ottanta.

Il 18 giugno incontro con STEFANO CORBETTA che a Mandello porta “La forma del silenzio”, segnalato al Premio Strega.
Leo, sei anni, sordo ma abituato a comunicare con la sua famiglia con il linguaggio dei segni al suo ingresso a scuola si trova circondato dal silenzio. in collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco.

Sabato 26 giugno Matteo Bussola e Paola Barbato per piccoli e grandi lettori.
Il pomeriggio sarà dedicato al recentissimo “Bacteria” , un’idea di Paola Barbato, realizzata con lo scrittore e fumettista Matteo Bussola e con il disegnatore Emilio Pillu. Serie di fumetti ambientata in un futuro forse lontano, ma, più probabilmente, drammaticamente vicino. Un mondo che, ormai massacrato dall’agire umano, è tornato allo stato selvaggio.
A seguire la coppia di scrittori incontrerà il pubblico dialogando sulla scrittura per ragazzi e adulti e sul lavoro “a due e a quattro mani”. In collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco.

Primissimi anni sessanta. Dalla Sicilia arriva al Nord con la sua famiglia GIORGIO GALOFARO, trapiantato, ancora bambino, in una difficile e tanto diversa realtà. Ma la difficoltà spinge a vivere e a lottare. Così oggi Galofaro afferma con orgoglio “Ho fatto parte della meglio gioventù” narrando la sua militanza politica, l’incontro con grandi personaggi della Resistenza, l’amore, le vittorie e anche le sconfitte.(30 giugno)

Un incontro molto particolare inaugura il mese di luglio (mercoledì 7).
NICO MARAJA, cantautore e scrittore in bicicletta, capitolino di adozione ma lariano di nascita, presenta il suo “dell’amore e altre forature” insieme a GIORGIO MAIMONE giornalista,critico musicale e giallista che porta al festival due thriller “La lista di Adele”e “Odio l’estate”.
La serata continua con Nico Maraja sul palco, nelle vesti di cantautore, per una perfomance musicale con il gruppo VINTAGE VIOLENCE.

E’ davvero un dono al festival la partecipazione di DANIELA TORNATORE, firma della carta stampata e volto dell’informazione televisiva. Il suo romanzo d’esordio, “L’ultimo ricordo” ci regala un’intensa testimonianza di come l’amore sia in grado di battere anche la malattia più subdola, quella che cancella la parte di noi che ci rende davvero umani, speciali. In collaborazione con Assocultura Confcommercio Lecco.
A introdurla e intervistarla ELENA LO MUZIO, autrice lecchese, quarantenne, che “scrive da prima che
esistesse internet “e ha sempre un aneddoto pronto da raccontare. “Ex-perience. Siamo fatti della stessa sostanza dei nostri ex” in assoluta anteprima per Mandello (sarà in libreria solo dal prossimo autunno) è una storia di sentimenti e legami in cui si esplora “quello che resta” di una relazione e che riemerge, anche solo per un istante.

IL CALCIO È AMICIZIA è un progetto letterario patrocinato dall’Unione Europea a cui hanno aderito 24 scrittori.
Tra loro anche GIOVANNI FAVERO con il racconto “La guardia svizzera”.
Il calcio come legame tra le persone, il calcio come divertimento. E divertimento assicurato sarà nel
‘vero finto”talk show creato da Favero con la complicità del comico ALBERTO PATRUCCO (21 luglio)
Il festival continua in agosto al Lido di Mandello che sarà teatro della mostra fotografica di VINCENZO BONVICINI, e palco per le giovani autrici LINDA SPANDRI e ELLI BENNET parole e musica con i loro

La chiusura è affidata al gruppo Favolare e ai bambini in ascolto delle letture.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Mandello – Assessorato alla Cultura e Punto Giovani con Proloco Mandello, in collaborazione con e Assocultura ConfcommercioLecco
Hanno partecipato i gruppi Favolare e Fuoriclasse
Le location sono offerte da Fondazione Ercole Carcano, Teatro San Lorenzo e dai ristoratori di Mandello del Lario : Al Verde, Amerigo, Costantin, Enoteca Comini, Galli & Gufi, La Selvaggia, Rolly.