A seguito del distacco di una porzione intonaco dal portale d’ingresso del Cimitero di Acquate, bene tutelato dalla Soprintendenza, il Comune è intervenuto.

“I nostri tecnici hanno riscontrato una situazione di degrado delle due colonne lapidee, che sono state immediatamente attenzionate e che saranno oggetto di più radicali interventi di recupero.

Alle operazioni provvisorie di puntellatura del portale, seguiranno infatti le analisi di dettaglio, preliminari alla stesura del vero e proprio progetto di restauro, il tutto in raccordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Como, Lecco, Monza Brianza, Pavia, Sondrio e Varese”, spiega l’assessore alla Cura della città e lavori pubblici del Comune di Lecco Maria Sacchi.