“Siamo preoccupati e perplessi per le condizioni di lavoro dei dipendenti del trasporto pubblico” spiega Andrea Frangiamore, segretario generale della Filt Cgil Lecco.

Con la riapertura delle scuole in presenza l’affollamento sui mezzi di trasporto può portare a qualche problema. “Gli autobus devono circolare con una capienza al 50% – afferma il sindacalista –. Anche se gli ingressi di studentesse e studenti saranno scaglionati durante la giornata è molto probabile che sarà superata la capienza dei mezzi, con alto rischio di contagio tra gli utenti, ma anche con lavoratrici e lavoratori, considerato che autisti e controllori non sono stati ancora vaccinati”.