Introbio, 14 aprile 2021 – I carabinieri di Introbio, a conclusione delle indagini scaturite a seguito delle scritte contro le istituzioni e le Forze di Polizia, rinvenute il 19 marzo scorso su diversi muri e segnaletica stradale di quel comune, tramite l’acquisizione di immagini dal sistema di videosorveglianza e da riscontri visivi e fotografici, risalivano a due minori del posto, nei cui confronti veniva eseguita una perquisizione domiciliare delegata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, che consentiva di rivenire gli indumenti da loro indossati durante i fatti, nonché le bombolette spray utilizzate per vergare le scritte.

Il materiale è stato sequestrato e messo a disposizione della citata Procura della Repubblica a cui i predetti sono stati deferiti in stato di libertà per imbrattamento e deturpamento aggravato di cose altrui.