Lecco, 13 aprile 2021 – Durante la campagna vaccinale anti Covid-19 la Provincia di Lecco sta coordinando i volontari di protezione civile impegnati nei punti di vaccinazione del territorio.

Sin dal primo momento il servizio di protezione civile della Provincia di Lecco ha operato in supporto alla campagna vaccinale lavorando in collaborazione con il personale di Ats e Asst per coordinare le attività di assistenza alla popolazione che si presenta nei vari presidi di vaccinazione.

I volontari di protezione civile sono stati sottoposti a vaccinazione, affinché la loro attività possa essere svolta in sicurezza e nel rispetto della salute pubblica.

Nel fine settimana pasquale hanno operato ben 66 volontari presso il centro vaccinale di Lecco – Palataurus, distribuiti su tre giorni, mentre presso il centro vaccinale di Introbio, nella giornata di sabato 3 aprile, hanno operato 8 volontari.

Complessivamente oltre 250 volontari delle organizzazioni di protezione civile presenti sul territorio hanno prestato la loro opera, suddivisi secondo aree omogenee in relazione ai singoli punti vaccinali.

Nelle prossime settimane, in virtù della nuova programmazione definita da Regione Lombardia, i volontari di protezione civile opereranno nei centri vaccinali, tra cui anche quello già attivato al Palataurus di Lecco.

Questa attività viene periodicamente rendicontata alla sala operativa di Regione Lombardia, a cui vengono forniti i nominativi dei volontari e delle organizzazioni impegnati ogni giorno.

“La Provincia di Lecco – commenta il Presidente Claudio Usuelli – continua a svolgere questa funzione fondamentale per il corretto funzionamento del sistema provinciale di protezione civile. Ringrazio i numerosi volontari che quotidianamente si mettono a disposizione dei Sindaci e sono impegnati in diversi servizi a favore della popolazione. Si tratta di volontari che hanno partecipato negli anni ai corsi che la Provincia di Lecco organizza per poter disporre di nuove persone motivate e adeguatamente formate, pronte a intervenire a supporto delle attività condotte dagli enti competenti.

La sfida attuale è quella di mantenere attiva la collaborazione tra il sistema sanitario e la protezione civile per continuare a garantire supporto alla campagna vaccinale secondo la programmazione attuata da Regione Lombardia e strutture sanitarie preposte”.