Lecco, 2 aprile 2021 – Venerdì Santo con poche Via Crucis pubbliche, causa le norme sanitarie preventive di possibili contagi, ma almeno un centinaio di fedeli l’hanno comunque vissuta grazie alla webapp dell’Azione Cattolica.

Cliccando sul link https://aclecco.bewapp.it/, senza scaricare alcunché, si aprono 14 finestre, una per ogni stazione, più un’introduzione e una conclusione. Alcuni soci di Ac accompagnano con le loro voci gli originali testi di una Via Crucis pensata per far sentire la vicinanza di chi prega ai medici, personale sanitario, malati coinvolti nell’attuale pandemia. Tra gli audio anche la testimonianza di un sacerdote ammalatosi di Covid e di un’infermiera, mentre tra una stazione e l’altra si possono ascoltare brani musicali significativi di musica leggera, incentrati sul tema della sofferenza, della cura, della vicinanza agli altri.

La webapp ha registrato molteplici contatti; le statistiche parlano di 762 sessioni uniche di cui almeno un centinaio hanno superato i pochi minuti facendo intendere quindi che si è usufruito del percorso spirituale. Nelle ventiquattrore della Domenica delle Palme si è registrato un picco di clic: 1.700; gli organizzatori sperano che si usufruisca anche dell’apposita sezione “Scrivimi” inviando foto, riflessioni, suggerimenti in modo da rendere reale questa comunione d’intenti per ora solo virtuale.

Questo uno dei messaggi pervenuti:”Grazie perché invitate a stare vicino alla Croce, vicino al limite della nostra fragilità umana e nello stesso tempo oltre il limite nella grazia dell’essere amati e salvato dall’Amore perché fragili. Prego per la Chiesa, per voi di Ac, che volete raccontare l’amore che salva. Affidatevi a chi da sempre ama ed è Amore. Buona risurrezione nell’amore”.

E’ l’augurio dell’Ac per la S. Pasqua 2021