Lecco, 31 marzo 2021 – A partire dal 1° aprile 2021, il portale SUAP del Comune di Lecco permetterà la produzione di pratiche in modalità telematica, sia per il sistema produttivo, sia per le attività non produttive e per i privati, con la compilazione online e la trasmissione diretta dal portale. Il Comune di Lecco ha più di 5.000 attività e circa 15.000 procedimenti amministrativi l’anno.

Superando definitivamente la fase cartacea, sarà possibile transitare dal portale comunale al portale di Impresa in un giorno per la finalizzazione delle richieste senza soluzione di continuità e saranno attivi su entrambi i siti le modalità di pagamento PagoPA per i versamenti dei diritti di istruttoria comunali e dell’imposta di bollo.

Il portale SUAP del Comune di Lecco fornirà inoltre una guida sulle attività, le informazioni sugli uffici e i contatti, i collegamenti ai principali di siti di informazione in materia e le tabelle delle tariffe del canone unico, dei diritti di istruttoria e dei tempi di conclusione dei procedimenti.

Giovanni Cattaneo
Giovanni Cattaneo assessore all’attrattività territoriale

A partire dal 15 aprile inollte, oltre alle tradizionali forme di contatto – in presenza e al telefono – sarà attivata una nuova modalità di “appuntamento telematico” gratuito su piattaforma Zoom del SUAP.

Chi sceglierà di recarsi fisicamente agli sportelli, potrà utilizzare il totem interattivo che permetterà la compilazione e la trasmissione della domanda dalla postazione, sempre tramite credenziali SPID, con l’assistenza in loco del personale e con la possibilità di acquisire digitalmente documenti anche in grandi formati grazie alla nuova dotazione dell’ufficio con un plotter. La qualità dei servizi all’utenza sarà poi garantita dal potenziamento della formazione del personale.

La prossima fase del progetto, che vedrà la luce entro la fine del 2021, prevede lo sviluppo e l’integrazione nelle domande al SUAP di ulteriori informazioni: la georeferenziazione delle attività produttive e l’estrapolazione dei dati in grafici e tabelle.

Mappare le attività produttive sul territorio permette infatti agli operatori economici di operare scelte logistiche e di investimento con maggior consapevolezza e consente anche all’amministrazione una migliore programmazione delle politiche di sviluppo economico.

 “Sarà possibile – commenta Giovanni Cattaneo, assessore all’Attrattività territoriale –  svolgere tutto l’iter senza uscire dal proprio ufficio o dal proprio negozio, così come verrà favorito l’appuntamento a distanza con gli operatori del comune attraverso la piattaforma digitale. Gli operatori del SUAP sono impegnati in un percorso di formazione che sono certo li possa aiutare a rendere ancora più concreta quella semplificazione che i cittadini si aspettano e che passa dalla dotazione tecnologica ma soprattutto dalla responsabilità e dalla competenza di chi ogni giorno si prende cura delle loro richieste”.