Lecco, 27 marzo 2021 – Venerdì 26 marzo, all’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Lecco, si sono concluse vaccinazioni dei pazienti dializzati e trapiantati.

“A partire da mercoledì 17 marzo – ha spiegato il direttore dell’unità Vincenzo La Milia – presso i nostri Centri Dialisi ospedalieri e territoriali abbiamo vaccinato, con la prima dose del vaccino Pfizer, 365 pazienti trapiantati e dializzati in carico alla nostra Azienda, fatto salvo per quei pazienti che presentavano alcune problematiche cliniche non risolvibili al momento dell’inoculazione. Ai trapiantati e dializzati, la prossima settimana, si aggiungeranno anche le vaccinazioni degli immunosoppressi arrivando così a più di 400 pazienti immunizzati”.

“Questo – continua La Milia – è per noi un importantissimo risultato clinico che ci consente di iniziare a proteggere una parte di popolazione particolarmente fragile e vulnerabile che a causa della loro condizione di salute, nel corso di questa pandemia, rischiano di incorrere in percorsi di terapia e ospedalizzazione molto prolungati e in esiti infausti”.

Ha commentato anche Paolo Favini, direttore generale della Asst di Lecco: “Ringrazio sentitamente il personale dell’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi che con entusiasmo e dedizione si è adoperato nel vaccinare i nostri pazienti fragili in così breve tempo, compiendo un’operazione di lodevole impegno che ha presupposto un grande sforzo organizzativo per tutti”.