Lecco, 24 marzo 2021 – A seguito dei recenti, benché isolati, episodi di violenza verificatisi negli ultimi giorni nell’area della stazione ferroviaria di Lecco, il Prefetto Castrese De Rosa ha convocato il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per concordare le più opportune misure al fine di garantire maggiore sicurezza sui treni e nelle stazioni ferroviarie.

LA NOSTRA VIDEOINTERVISTA AL PREFETTO:

All’incontro hanno preso parte i vertici delle Forze di polizia, il Sindaco ed il vicesindaco del Comune di Lecco, il Consigliere provinciale delegato per la Sicurezza, il Dirigente del Compartimento della Polizia Ferroviaria di Milano, la società Trenord e Rfi.

In apertura di seduta, il Prefetto, espressa piena solidarietà ai lavoratori di Trenord vittime della recente aggressione, ha illustrato i dati in possesso delle forze dell’ordine da cui non è emerso alcun particolare allarme sociale.

Purtuttavia, si è convenuto sulla necessità di rafforzare le misure di vigilanza e controllo, da parte delle Forze di polizia a competenza generale, che saranno coadiuvate da personale Polfer, impiegato anche in quadranti, come quello notturno, non coperti dal personale della Sezione Polfer di Lecco, come ha assicurato il Capo del Compartimento della Polizia Ferroviaria di Milano, che si è impegnato a dislocare a Lecco un apposito nucleo scorta.

Il Prefetto ha chiesto espressamente a Rete Ferroviaria Italiana di implementare i sistemi di videosorveglianza già presenti nelle stazioni ferroviarie e di accelerare gli interventi strutturali necessari per la chiusura notturna delle stazioni, al fine di migliorare le condizioni di sicurezza dei cittadini.

Infine il Prefetto ha annunciato che è in fase di definizione un accordo di collaborazione con Regione Lombardia per incrementare i servizi di vigilanza e controllo nelle stazioni ferroviarie della tratta Lecco-Milano, attraverso azioni integrate svolte dalle Polizie locali unitamente al personale Polfer.