Lecco, 22 marzo 2021 – Nella giornata odierna, lunedì 22 marzo 2021, al termine dell’iter burocratico, sono state aperte le buste relative alle due aste bandite dall’Amministrazione lo scorso 1 marzo 2021.

La prima asta, per la quale è giunta solo un’offerta, ha visto l’aggiudicazione provvisoria del Capannone neogotico “Officina Badoni” (porzione dell’edificio sito in corso Matteotti n. 7) alla Fondazione comunitaria del Lecchese Onlus per 250.000 euro, a fronte di una base d’asta di 220.000 euro.

“L’edificio neogotico del Broletto, risparmiato dalle trasformazioni edilizie degli anni 90-2000, potrà diventare grazie alla Fondazione comunitaria del Lecchese onlus un luogo vivo per i giovani, per il talento, per la progettualità del domani – commenta il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni –. Siamo lieti che la Fondazione si sia fatta carico di ridare vita a questo spazio all’insegna della più ampia attenzione e collaborazione che da anni dimostra per il nostro territorio”.

“Siamo molto soddisfatti di poter restituire alla città un pezzo della sua storia – è il commento di Maria Grazia Nasazzi, presidente di Fondazione comunitaria del Lecchese –. È stato un iter amministrativo molto lungo a causa delle vicende complesse che hanno riguardato l’immobile, ma – sin dall’inizio – siamo stati stimolati dall’opportunità di destinare a uso pubblico un punto di riferimento così significativo per la cultura e l’identità cittadina. L’Officina Badoni potrà, nel futuro, diventare uno spazio di protagonismo per i giovani collocato nel cuore della città”.

Sempre in via provvisoria, aggiudicato anche il terreno all’asta di 1.478 mq (viale Brodolini – Via Overijse) a destinazione industriale al Mollificio Pavano s.p.a. per 265.102 euro (la base d’asta era di 260.00 euro). Anche in questo caso è stata ricevuta solo una proposta.

Gli uffici del Comune di Lecco procederanno ora con le verifiche che porteranno all’aggiudicazione definitiva dei due beni immobili.