Annone, 17 marzo 2021 – Al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, il Questore D’Agostino, a seguito di specifico Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto De Rosa, ha pianificato controlli straordinari con mirati servizi su tutta la provincia lecchese e con il coinvolgimento di tutte le forze di polizia che, in questi giorni, stanno svolgendo intense e specifiche attività di prevenzione e repressione dello spaccio, dall’Alto Lario ai comuni brianzoli.

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Volanti ed della Squadra Mobile della Questura di Lecco, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine di Milano, hanno effetto un servizio mirato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei comuni di Annone Brianza e Bosisio Parini.

Durante un posto di controllo, una vettura Ford Fiesta non ha rispettato “l’alt polizia”, dandosi alla fuga in via della Poncia, terminando la corsa contro un muro di recinzione.

I due occupanti, di origine magrebina, erano usciti illesi dalla vettura e si erano dati di nuovo alla fuga a piedi all’interno del Golf Club.

Proprio lì, grazie alle indicazioni dei dipendenti, i poliziotti sono riusciti ad individuare uno dei fuggitivi che si era nascosto nel ristorante della struttura, all’interno di un baule pieno di chiodi. Uno degli operanti ha raggiunto l’uomo che tentava ulteriormente la fuga, venendo però subito bloccato dal poliziotto.

Alla luce di quanto sopra, H. F., di nazionalità marocchina, classe 1997, trovato in possesso di 9 grammi di cocaina e 6 grammi di hashish, tutti suddivisi in dosi pronte per la vendita, è stato quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito dell’udienza di convalida, avvenuta nella mattinata odierna, il Giudice del Tribunale di Lecco ha disposto nei confronti del reo la misura del divieto di dimora nella Provincia di Lecco, in attesa di giudizio previsto per il 7 aprile 2021.